Home Scienze della formazione, assegnazione posti vacanti

Scienze della formazione, assegnazione posti vacanti

CONTESTO

All’ultimo test per accedere al corso di laurea in Scienze della formazione, all’Università di Palermo, hanno partecipato oltre 1000 candidati per 309 posti messi a bando. Il test si è svolto e hanno potuto procedere all’immatricolazione solo gli studenti che hanno totalizzato i 55/80, soglia necessaria per essere inseriti in graduatoria e accedere al corso di laurea. A superare lo scoglio dei 55 punti sono stati solo 250 candidati. Di conseguenza, 59 posti sono rimasti scoperti.

Poiché i posti disponibili non sono stati coperti, prevedere una soglia minima in presenza di posti disponibili e dunque precludere l’accesso a chi ha totalizzato meno di 55 punti è un’illegittimità e lede fortemente il diritto allo studio.

Poiché la soglia dei 55/80 è stabilita a livello nazionale, il nostro staff legale sta verificando la presenza di posti vacanti anche in altri atenei d’Italia.

Vi sono diversi precedenti favorevoli che confermano che la mancata redistribuzione dei posti vacanti è un’illegittimità e che gli atenei hanno l’obbligo di procedere all’assegnazione di tali posti.

“Una volta che il contingente degli studenti da immatricolare è scaturito da un adeguato e approfondito iter istruttorio (circostanza mai posta in dubbio) all’esito dell’esatta ricognizione del potenziale formativo disponibile, l’Amministrazione è tenuta ad utilizzare i posti rimasti liberi” (cfr.TAR Lazio, Roma, Sezione III, 21 marzo 2014, n. 3197).

“Sebbene debba riaffermarsi il principio, secondo cui il cosiddetto “numero chiuso”, per l’accesso a facoltà universitarie, risponde alla mera necessità di contenere le immatricolazioni, in presenza di un numero di aspiranti superiore alle capacità formative degli Atenei, senza che le prove selettive previste costituiscano titolo ulteriore, rispetto al diploma di scuola secondaria superiore, quale titolo di studio necessario e sufficiente per l’accesso all’Università, a norma dell’art. 6 del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270 (cfr. in tal senso Cons. Stato, Ad. Plen., 28 gennaio 2015, n. 1), tuttavia il limite numerico, imposto per le immatricolazioni in alcune facoltà deve essere considerato ragionevole solo ove finalizzato a non superare le predette capacità formative, tenuto conto – come anticipato – del diritto allo studio, tutelato dall’art. 34 della Costituzione.

Ne consegue che, nel caso di specie, il limite di punteggio pari a 20, imposto dall’art. 5 del D.M. n. 337 del 2018 non risulta ragionevole nella misura in cui impedisce la copertura dei posti disponibili presso gli Atenei” (TAR del LAzio , sentenza n. 10390 del 07 agosto 2019).

TIPOLOGIA DI RICORRENTE

Possono aderire e richiedere l’immatricolazione tutti coloro che hanno totalizzato un punteggio vicino alla soglia dei 55/80 e non sono stati inseriti in graduatoria.

OBIETTIVO DA RAGGIUNGERE

È possibile ottenere l’immatricolazione al corso di laurea

SCADENZA RICORSO

7 ottobre 2019

TIPOLOGIA DI RICORSO E MODULISTICA

Collettivo:

– 250,00 € compresi accessori di legge (al raggiungimento di 10 adesioni).

Per ricevere qualsiasi tipo di informazione invia una mail all’indirizzo info@avvocatoleone.com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

Per informazioni immediate chiama 0917794561

Per non perderti le notizie più importanti, clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai, direttamente nella tua casella newsletterdi posta elettronica, notizie sulle nostre campagne legali in corso, informazioni utili su tasse e rimborsibanche e mutuidiritti dei consumatoriscuolasanità, oltre a informazioni dettagliate su bandi e concorsi pubblici, e molto altro ancora. 

Ricorso Test Medicina: adesioni entro il 31 ottobre

Ricorso Test Medicina 2019
Il 23 ottobre, a grande richiesta, tappa straordinaria del Tour contro il numero chiuso a Padova. Partecipare all'incontro è gratuito ma poiché i posti...

Illegittimo il numero chiuso in Biologia: ecco come immatricolarsi

Partecipare agli incontri è gratuito ma poiché i posti sono limitati è necessario prenotarsi. Nei giorni scorsi si sono svolti in tutti gli Atenei...

Tour contro il numero chiuso, tappa straordinaria a Padova: appuntamento il...

padova
Dopo le tappe di Palermo, Catania, Catanzaro e Napoli il “Tour contro il numero chiuso” approderà domani a Roma, alle 15,30 all'Hotel Nord Nuova...

Test Medicina, errore del lettore ottico: punteggio aggiornato!

Aveva partecipato al test d’accesso per Medicina in lingua inglese - Imat nel 2018 e aveva notato che il punteggio ottenuto era errato, probabilmente...

Anni successivi al primo, nostra ricorrente immatricolata a Varese!

L’università degli studi dell’Insubria, a Varese, ha immatricolato una studentessa, nostra ricorrente, al secondo anno del corso di laurea in Odontoiatria senza test. L’ateneo...
Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.