Home Aggiornamento Gae 2019/2021, al via il ricorso

Aggiornamento Gae 2019/2021, al via il ricorso

RICORSO

Aggiornamento Gae 2019/2021

La pubblicazione del D.M. 374/2019 di aggiornamento delle Graduatorie ad esaurimento per il triennio 2019/2022 esclude molte categorie di docenti. Il diritto dell’Unione Europea, però obbliga gli stati membri a dotarsi di tutti gli strumenti atti a evitare l’abuso nella reiterazione dei contratti a termine oltre i 36 mesi. In tal senso le Gae, ad oggi, sarebbero l’unico strumento in grado di rispondere a tale esigenze, in quanto unico canale con sbocco garantito verso il ruolo.

Per tale ragione, il nostro studio legale ha attivato un ricorso al Tar per chiedere ancora una volta di valutare la questione, con l’obiettivo di ottenere la disapplicazione della normativa interna che chiude le Graduatorie o, in alternativa, di rimettere la decisione alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea per consentire l’inserimento in Gae dei nostri ricorrenti.

TIPOLOGIA DI RICORRENTE

Possono aderire al ricorso:

  • i docenti che hanno presentato istanza di inserimento in Gae entro il 2018, ma non è ancora stato immesso in ruolo o non è stato inserito in GaE con riserva
  • i docenti inseriti nella prima fascia delle graduatorie d’istituto che intendono cambiare provincia o scuole d’inclusione;
  • i docenti che intendono ottenere il riconoscimento del servizio militare prestato non in costanza di nomina;
  • i docenti in possesso dell’abilitazione, ovvero del diploma magistrale, ISEF, ITP, AFAM, chi si è abilitato presso le facoltà di scienze della formazione primaria (SFP), con il TFA o PAS o ancora all’estero, chi è risultato idoneo agli ultimi concorsi, il personale educativo (per l’inserimento nelle Gae della scuola Primaria).

NORMATIVA

La mancata possibilità di reinserimento è illegittima in quanto in netto contrasto con quanto disposto dall’art. 1, comma 1 bis della legge 5 giugno 2004, n. 143 che prevede che “Dall’anno scolastico 2005-2006, la permanenza dei docenti nelle graduatorie permanenti (…) avviene su domanda dell’interessato, da presentarsi entro il termine fissato per l’aggiornamento della graduatoria con apposito decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca. La mancata presentazione della domanda comporta la cancellazione dalla graduatoria per gli anni scolastici successivi. A domanda dell’interessato, da presentarsi entro il medesimo termine, è consentito il reinserimento nella graduatoria, con il recupero del punteggio maturato all’atto della cancellazione”.

AUTORITÀ ADITA

  • Giurisdizione ordinaria

TIPOLOGIA DI RICORSO E MODULISTICA

  • Ricorso individuale

TERMINI DI ADESIONE

  • 30 maggio 2019

Per ricevere qualsiasi tipo di informazione invia una mail all’indirizzo info@leonefell.com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

Per informazioni immediate chiama 0917794561

TFA Sostegno, parte il ricorso straordinario per gli esclusi

abilitazione in Spagna
TFA Sostegno, parte il ricorso straordinario per gli esclusi La partecipazione al TFA Sostegno riguarda un’ampia fascia di insegnanti delle scuole dell’infanzia, primaria, secondaria di...

TFA Sostegno: ricorso straordinario anche per i Dottori di Ricerca

corsi tfa
TFA Sostegno: ricorso anche per i Dottori di Ricerca Come già ricordato dal nostro Studio Legale (clicca qui per leggere l'articolo), il MIUR ha finalmente...

TFA Sostegno: ricorso straordinario per Idonei, ITP e laureati inseriti in...

Romania
TFA Sostegno: ricorso straordinario per Idonei, ITP e laureati inseriti in GI Atteso per mesi, finalmente, con decreto ministeriale n. 948 del 2016 (datato 1...
Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.