Home Concorsi Ripam giustizia, ricorso domande errate: nostra vittoria al Tar!

Ripam giustizia, ricorso domande errate: nostra vittoria al Tar!

Aveva partecipato alle preselettive del concorso Ripam per 2.329 funzionari per il Ministero della Giustizia, ottenendo un punteggio di 30,72/60, mentre la soglia di ammissione per il suo profilo era di 31,39/60 punti.

Il punteggio ottenuto, dunque, non gli aveva permesso di collocarsi in posizione utile in graduatoria. Si è così rivolto al nostro Studio per proporre ricorso e contestare la presenza di domande errate. Il Tar del Lazio ha accolto e disposto l’aggiornamento del punteggio.

Il nostro staff legale, avvalendosi di un team di esperti, ha verificato la presenza di due domande errate nel test. Verificata la correttezza delle nostre censure, i giudici hanno accolto il ricorso e obbligato l’amministrazione a procedere alla rettifica del punteggio del nostro ricorrente e, contestualmente, all’aggiornamento della graduatoria, inserendolo nella posizione corretta.

Nelle ultime ore, il nostro Studio legale ha ricevuto centinaia di segnalazioni di domande errate anche alla prova scritta del concorso Ripam per 2.736 Funzionari amministrativi.

In tanti hanno segnalato la presenza di domande errate o fuorvianti e domande situazionali le cui risposte erano altamente discrezionali e dunque non permettevano l’individuazione di una risposta univoca. Tali quesiti possono essere contestati in sede di ricorso per ottenere l’aggiornamento del proprio punteggio.

Per maggiori informazioni sul ricorso clicca qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here