Home fisco e tributi Rottamazione 3.0: i debiti col Fisco si cancellano anche via Facebook

Rottamazione 3.0: i debiti col Fisco si cancellano anche via Facebook

rottamazioneRottamare le cartelle esattoriali e dire addio ai propri debiti con il Fisco non è mai stato così semplice. Per la prima volta, i contribuenti potranno accedere al proprio cassetto fiscale e scegliere quali debiti rottamare tramite una semplice chat su Facebook. L’innovativo sistema è stato ideato dallo staff di avvocati dello studio legale Leone-Fell che da anni lavora sfruttando al massimo i sistemi digitali e l’intelligenza artificiale.

Collegandosi alla pagina Facebook dello studio legale, i contribuenti potranno chattare direttamente con i legali tributaristi e attraverso un form on line avranno accesso al proprio cassetto fiscale e avranno la possibilità di conoscere analiticamente la propria posizione debitoria. Il team legale dello Studio avvierà in poco tempo l’approfondimento della singola situazione del contribuente ed esporrà il quadro completo all’assistito. Il contribuente verrà affiancato durante tutto il percorso da uno specialista che gli indicherà anche le cartelle più convenienti da rottamare. Non appena l’assistito indicherà online le cartelle per cui vuole procedere, l’avvocato effettuerà la rottamazione vera e propria.

“Si tratta di un sistema innovativo, semplice ma soprattutto sicuro, che abbiamo ideato per aiutare tutti quei contribuenti che hanno ancora delle cartelle esattoriali affidate all’agente della riscossione, ma non posseggono le competenze specifiche per avviare l’iter di rottamazione – spiegano Francesco Leone e Simona Fell, soci fondatori dello studio legale Leone-Fell – e grazie al sistema messo a punto dal nostro team di esperti digitali i contribuenti potranno effettuare cancellare i propri debiti direttamente da casa, senza doversi recare fisicamente all’Agenzia dell’entrate o perdere intere giornate dietro al farraginoso meccanismo online, con il rischio di commettere errori a cui poi non sarà possibile porre rimedio. Questo strumento permetterà di avvicinare le istituzioni al cittadino, creando un vero e proprio ponte di collegamento tra il Fisco e i contribuenti”.

Secondo i dati diffusi dall’Agenzia delle entrate-Riscossione, relativi alla Rottamazione bis, in poco più di 200 giorni, la rottamazione delle cartelle ha superato quota 950mila adesioni. Da tali dati è possibile prevedere che alla Rottamazione ter, procedura contenuta nel decreto fiscale 119/2018 per mezzo della quale qualsiasi contribuente può estinguere definitivamente i propri debiti col fisco senza pagare sanzioni e interessi di mora, accederanno altrettanti contribuenti o forse di più in ragione della possibilità di rateizzare il proprio debito fino a 18 rate spalmabili in 5 anni.

La rottamazione ter coinvolge tutti i contribuenti, sia quelli che non hanno aderito alle precedenti edizioni (rottamazione e rottamazione bis) sia coloro che lo hanno fatto. Con un emendamento approvato al decreto semplificazioni si è anche prevista una nuova apertura nei confronti di tutti quei debitori che non sono riusciti a pagare le rate scadute della rottamazione bis entro lo scorso 7 dicembre. Quest’ultimi potranno accedere alla rottamazione, ma avranno la possibilità di rateizzare i pagamenti in 3 anni e non in 5.

Si tratta, con tutta probabilità, dell’ultima possibilità di cancellazione dei propri debiti con il fisco. Il termine ultimo per accedere alla procedura è il 30 aprile 2019, oltre il quale la domanda non potrà più essere presentata.

Liberati dai debiti! Clicca qui

Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


2 + 5 =