RICORSO

Ricorso per l’inserimento in graduatoria degli idonei alle prove selettive del concorso scuola 2016

I bandi del concorso scuola 2016 (DD.DD.GG. 105, 106, 107 del 2016) prevedono che ai fini della formazione delle graduatorie di merito “La commissione giudicatrice, valutate le prove e i titoli ai sensi dell’articolo 6, comma 5, procede alla compilazione della graduatoria di merito, inserendo i predetti candidati nel limite massimo dei posti messi a bando per ciascuna procedura concorsuale maggiorati del 10% ai sensi dell’articolo 400, comma 15, del Testo Unico come modificato dall’articolo 1,comma 113, lettera g, della Legge.
La previsione secondo cui la formazione delle graduatorie di merito debba avvenire sulla scorta del solo limite dei posti messi a bando, maggiorati del 10%, frusta quanto disposto dal medesimo sopracitato art. 400, comma 15, ovvero che “La graduatoria di merito è compilata sulla base della somma dei punteggi riportati nella prova o nelle prove scritte, grafiche o pratiche, nella prova orale e nella valutazione dei titoli”.

E’ del tutto illegittima, infatti, la compilazione delle Graduatorie di Merito del concorso a cattedra 2016 stilate “nel limite massimo dei posti messi a bando per ciascuna procedura concorsuale maggiorati del 10%” senza riconoscere il diritto di tutti i candidati che hanno superato con successo le varie prove concorsuali a vedersi inseriti nelle Graduatorie di Merito definitive, pur se in posizione non immediatamente utile per essere dichiarati vincitori del concorso.
Pertanto, possono partecipare al ricorso coloro i quali hanno superato tutte le prove concorsuali relative alla/e classe/i di concorso di interesse e non sono stati inseriti nelle Graduatorie di Merito già pubblicate dal competente Ufficio Scolastico Regionale per non essere rientrati nel 10% dei posti utili riservati dal Bando agli idonei.
Peraltro sul punto, il giudice amministrativo con diverse pronunce si è già espresso positivamente obbligando l’amministrazione ad inserire i nominativi degli idonei che hanno presentato ricorso.

TIPOLOGIA DI RICORRENTE

  • Docenti che hanno superato tutte le prove del concorso a cattedre 2016

AUTORITÀ ADITA

  • Ricorso ordinario al T.A.R. del Lazio – Roma;
  • Ricorso straordinario al Presidente della Repubblica

TERMINE DI ADESIONE

Si precisa che molte graduatorie sono state già pubblicate, altre invece sono ancora in corso di pubblicazione definitiva.

E’ possibile ricorrere entro 1 anno dalla pubblicazione della graduatoria definitiva della propria classe di concorso perché la PA ha l’obbligo di dire in che posizione si sono classificati gli idonei oltre il 10% e che punteggio hanno ottenuto.

TIPOLOGIA DI RICORSO E MODULISTICA

  • Individuale
  • Collettivo

Per ricevere qualsiasi tipo di informazione invia una mail all’indirizzo info@avvocatoleone.com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

Per informazioni immediate chiama 0917794561

Diplomati magistrale, al via immissioni in ruolo con riserva

diplomati magistrale
I docenti diplomati magistrale inseriti in Gae con riserva, a seguito di provvedimenti cautelari, potranno essere assunti a tempo indeterminato “con riserva” per l’anno...

Errori nelle Graduatorie provinciali per le supplenze: al via il ricorso

graduatorie provinciali
Pubblicate le nuove Graduatorie provinciali per le supplenze. Tante le segnalazioni pervenute al nostro Studio per segnalare errori nelle graduatorie provinciali, errori che nella...

Vincolo quinquennale per i docenti neoassunti: al via il ricorso

vincolo quinquennale
Gli insegnanti assunti a partire da quest’anno dovranno restare nella scuola di titolarità per almeno cinque anni di servizio effettivo (vincolo quinquennale). Secondo il...

Dsga, nostra vittoria e ammissione alle prove orali

Vittoria per i nostri ricorrenti che hanno ottenuto la correzione della seconda prova del concorso per Dsga e l’eventuale ammissione alle prove orali. A...