Home Precari Speciale stabilizzazione, anche i lavoratori autonomi del comparto sanità possono essere stabilizzati

Speciale stabilizzazione, anche i lavoratori autonomi del comparto sanità possono essere stabilizzati

I lavoratori autonomi del comparto sanità, con contratti a tempo determinato o in regime di attività libero professionale, possono essere ammessi alle procedure di stabilizzazione previste all’art. 20, comma 1 e 2 del decreto legislativo n. 75 del 2017, ovvero il cosiddetto Decreto Madia.  Per accedere alle procedure di stabilizzazione è necessario che il lavoratore abbia maturato almeno 36 mesi di lavoro, prestando servizio anche presso amministrazioni differenti.

Stabilizzazione precari del comparto sanità, i requisiti

Secondo la circolare n. 3/2017 indirizzata a tutte le Amministrazioni pubbliche e avente ad oggetto gli indirizzi operativi per la partecipazione alle procedure di stabilizzazione, per poter accedere alla procedura di stabilizzazione di cui al comma 1 dell’art. 20 sopra citato, è infatti necessario avere infatti i seguenti requisiti:

  • Essere in servizio, anche per un solo giorno dopo il 28 agosto 2015 con un contratto a tempo determinato presso l’amministrazione pubblica che deve procedere alla stabilizzazione;
  • Essere stati assunti a tempo determinato da una graduatoria, a tempo determinato o indeterminato, derivante da concorso/avviso pubblico per titoli e/o esami, per la figura professionale di appartenenza;
  • Aver maturato, al 31 dicembre 2017, anche in amministrazioni diverse da quella che procede all’assunzione (in deroga per il reparto sanità), almeno 3 anni di servizio, anche non continuativi, negli ultimi 8. Gli anni utili da conteggiare possono riferirsi anche a tipologie diverse di contratto flessibile (es. CoCoCo, libera professione, tempo determinato, ecc), ma devono riguardare la stessa attività e lo stesso inquadramento professionale.

Chiunque sia in possesso di tali requisiti e abbia fatto domanda di stabilizzazione ma avesse ricevuto risposta negativa dall’amministrazione può contattare il nostro studio inviando una mail a info@avvocatoleone.com

Vuoi sapere se hai requisiti per partecipare alla stabilizzazione? 

Scoprilo immediatamente rispondendo a poche semplici domande. Clicca qui per iniziare il questionario.
Al termine del quiz riceverai la risposta direttamente nella tua casella di posta elettronica!

Per avere informazioni immediate puoi utilizzare i nostri canali social:

– Pagina Facebook: “Avv. Francesco Leone
– Gruppo facebook: “Stabilizzazione Precari

newsletter

Per non perderti le notizie più importanti, clicca qui e iscriviti alla nostra newsletterRiceverai, direttamente nella tua casella di posta elettronica, notizie sulle nostre campagne legali, informazioni utili su tasse e rimborsibanche e mutuidiritti dei consumatoriscuolasanità, oltre a informazioni dettagliate su bandi e concorsi pubblici, e molto altro ancora.

2 COMMENTI

  1. buongiorno, ma per essere stabilizzato, un libero professionista oss con partita iva che lavora in una azienda ospedaliera, deve aver maturato servizio per 36 mesi, presso qualsiasi ospedale d’Italia?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


4 + 4 =