Home #IOINSEGNO TFA Sostegno: ricorso straordinario anche per i Dottori di Ricerca

TFA Sostegno: ricorso straordinario anche per i Dottori di Ricerca

TFA Sostegno: ricorso anche per i Dottori di Ricerca

Scuola inserimento in GAE 2Come già ricordato dal nostro Studio Legale (clicca qui per leggere l’articolo), il MIUR ha finalmente dato avvio al tanto atteso TFA Sostegno (D.M. MIUR del 1 dicembre 2016 n. 948 contenente le “Disposizioni concernenti l’attuazione dei percorsi di specializzazione per le attività di sostegno ai sensi del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 10 settembre 2010, n.249 e successive modificazioni”).

In quell’occasione avevamo, altresì, annunciato della necessità dell’abilitazione all’insegnamento al fine di potere accedere alle prove di ingresso e ai relativi percorsi di specializzazione per le attività di sostegno (ai sensi dell’art. 13 del D.M. MIUR n. 249/2010).

Pertanto, stante il tenore della predetta disposizione, non potranno – ingiustamente – partecipare alla selezione in esame, oltre agli ITP (Insegnanti Tecnico Pratici) ed ai laureati inseriti in III fascia delle Graduatorie di Istituto (con oltre 36 mesi di servizio prestati nel medesimo grado di istruzione), anche i Dottori di Ricerca.

scuola-780x519La ragione che giustificherebbe la partecipazione al TFA Sostegno dei Dottori di Ricerca non abilitati, risiede nella circostanza che il Dottorato deve essere equiparato all’abilitazione tramite TFA, stante la frequentazione di un percorso, almeno, triennale particolarmente impegnativo, e non certo annuale come nel caso del TFA.

Per potervi accedere i Dottori hanno, infatti, dovuto superare un concorso molto selettivo indetto dall’Università.

E’ necessario ricordare che il Dottorato di Ricerca costituisce oggi il massimo grado di istruzione all’interno dell’ordinamento accademico.

Pertanto, è impensabile che il conseguimento del Dottorato di Ricerca non debba costituire titolo idoneo per accedere al TFA Sostegno.

Dello stesso avviso è il Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari (CNSU) che, in qualità di organo consultivo che formula pareri e proposte al MIUR, ha di recente approvato la proposta circa l’ingresso dei Dottori di Ricerca nel mondo della scuola.

Così anche il Supremo Organo Amministrativo, il quale si è espresso in senso favorevole circa l’ammissione dei Dottori di Ricerca alle prove del concorso scuola 2016, riservato quest’ultimo ai soli candidati abilitati.

Il Consiglio di Stato, infatti, con l’Ordinanza n. 4904/2016 pubblicata il 03/11/2016, ha precisato di accogliere l’appello cautelare “considerato che la questione relativa all’equiparazione tra dottorato di ricerca e abilitazione ai fini per cui è causa appare oggettivamente controvertibile o perlomeno non manifestamente infondata”, disponendo così l’ammissione dei Dottori di Ricerca alle prove concorsuali.

Per aderire al ricorso promosso dallo studio Legale Leone-Fell & associati clicca qui.

Per qualsiasi informazione invia una mail al nostro indirizzo [email protected] o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

Approfondimento a cura dell’Avv. Maria Saia

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here