Home Consumatori Cessione del quinto, ecco come ottenere il rimborso sui costi

Cessione del quinto, ecco come ottenere il rimborso sui costi

9241
0

Il finanziamento contro cessione del quinto della retribuzione mensile o della pensione o mediante delegazione di pagamento è una forma di prestito personale, di durata massima decennale, tra le più diffuse nel territorio nazionale.

Cessione del quinto, estinzione anticipata

Il finanziamento in questione può essere estinto anche in via anticipata rispetto agli accordi contrattuali, con il diritto per il consumatore alla restituzione di alcune voci di costo (commissioni e oneri assicurativi) pagate al momento della stipula del contratto.

La normativa inoltre prevede la possibilità che nel contratto sia indicato un indennizzo spettante al finanziatore nel caso di estinzione anticipata del finanziamento, ma questo deve essere compreso tra 1% e lo 0,5% dell’importo rimborsato in anticipo. Motivo per cui qualora vi sia un costo maggiore questo è illegittimo e pertanto deve essere rimborsato per la quota in eccesso.

Tuttavia questo diritto spesso viene negato. Difatti l’intermediario con cui si stipula il prestito, al momento dell’estinzione del finanziamento, tende a non restituire quanto spettante al consumatore o tende a rimborsare una cifra molto più bassa rispetto a tutti gli oneri versati ma non goduti in virtù proprio dell’estinzione anticipata.

Altra violazione operata dall’intermediario è quella di far contrarre al consumatore un nuovo finanziamento prima che siano trascorsi i termini di due anni o di quattro anni dall’inizio della prima cessione del quinto stipulata rispettivamente per un quinquennio o per un decennio. Anche in questo caso, il consumatore ha diritto alla restituzione delle commissioni riferite al periodo che va tra il rinnovo anticipato e il termine per la stipula del nuovo contratto.

Pertanto chiunque abbia estinto anticipatamente il proprio finanziamento contro cessione del quinto dello stipendio o della pensione dal 2009 in poi ha diritto alla restituzioni di somme che possono essere anche ingenti.

Vuoi sapere se hai diritto al rimborso?

Compila il nostro form e riceverai la risposta direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Per maggiori informazioni e per aderire all’azione legale clicca qui

Per informazioni invia una mail a info@avvocatoleone.com o compila il form “Raccontaci il tuo caso“.

Per non perderti le notizie più importanti, clicca qui e iscriviti alla nostra newsletterRiceverai, direttamente nella tua casella newsletterdi posta elettronica, notizie sulle nostre campagne legali, informazioni utili su tasse e rimborsibanche e mutuidiritti dei consumatoriscuolasanità, oltre a informazioni dettagliate su bandi e concorsi pubblici, e molto altro ancora.

Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


4 + 6 =