Home Concorsi Concorso 1148 allievi P.S: quiz viziati, la prova va ripetuta

Concorso 1148 allievi P.S: quiz viziati, la prova va ripetuta

Tre candidati ripeteranno la prova scritta del concorso di assunzione di 1.148 Allievi Agenti della Polizia di Stato. È questa la decisione presa dalla Commissione che ha verificato la presenza di tre questionari viziati, ovvero mancanti di una domanda.

I tre candidati ai quali sono stati somministrati i predetti questionari, aventi il codice id delle domande di partecipazione on line n. 689260, 700974 e 594585, e contrassegnati rispettivamente dagli id Q214910, Q214597 E Q213079 saranno convocati per la ripetizione della prova concorsuale il prossimo 13 ottobre 2017 alle ore 10, presso il Compendio Ferdinando di Savoia, di Roma.

Lo scorso 9 agosto, facendo seguito ad alcune segnalazioni, la Commissione Esaminatrice aveva infatti confermato che alcuni questionari distribuiti nelle sessioni d’esame dell’8 agosto presentavano delle anomalie di stampa e che quindi, a garanzia della correttezza della procedura concorsuale e degli interessi dei candidati, sarebbe stata effettuata la verifica in forma pubblica dei questionari probabilmente affetti da anomalie di stampa.

Il controllo effettuato ha interessato solamente i questionari individuati dalla società incaricata della stampa come potenzialmente viziati nel numero di 131.

Concorso 1148 Allievi Agenti, le violazioni riscontrate dal nostro staff

L’art. 10 del bando, in conformità con quanto disposto dalle normative nazionali in materia, prevede che la prova scritta: “si intende superata se il candidato riporterà una votazione non inferiore a sei decimi.

Il successivo articolo 12, al comma 1, specifica però che, relativamente ai c.d. civili: “sarà convocato, seguendo l’ordine della relativa graduatoria, un numero sufficiente di candidati, tale da garantire la copertura dei posti messi a concorso”.
Anche per i volontari in servizio  e per i volontari in congedo sono state stabilite delle soglie (rispettivamente “i primi 300 candidati idonei” e “i primi 130 candidati idonei”).

Riteniamo che l’applicazione delle soglie fissate dal Ministero (contingente) siano palesemente illegittime.

I candidati che hanno conseguito il punteggio di 6/10 dovrebbero, pertanto, essere ammessi alle prove successive. Ciò anche in considerazione di quanto disposto dalla normativa nazionale in materia di concorsi pubblici.

Infatti, a causa delle illegittime disposizioni contenute del bando, avranno accesso alle prove fisiche un numero molto limitato di partecipanti.

Centinaia di candidati idonei, conseguendo un punteggio pari o superiore a 6/10, non potranno partecipare alle prove fisiche.

Per questo motivo riteniamo ci siano gli estremi per proporre un ricorso al TAR al fine di consentire l’accesso alle prove fisiche a tutti coloro che hanno conseguito alla prova scritta un punteggio pari o superiore a sei decimi e che, a causa delle illegittime disposizioni del Bando, saranno esclusi.

Per rimanere aggiornato iscriviti al nostro gruppo facebook “Ricorso 1148 agenti P.S.”

Per qualunque informazione scrivi una mail a info@avvocatoleone.com o compila il form “Raccontaci il tuo caso

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


5 + 8 =