Home #IOINSEGNO Concorso Scuola, nostra ricorrente ammessa agli orali dal TAR

Concorso Scuola, nostra ricorrente ammessa agli orali dal TAR

Concorso Scuola, nostra ricorrente ammessa agli orali dal TAR

concorso-scuola-2Con decreto n. 271/2017 il T.A.R. Lazio, Sezione Terza Bis, ha ammesso una nostra ricorrente alle prove orali del Concorso Scuola (prot. n. 106 del 23 febbraio 2016).

I Giudici capitolini hanno ritenuto meritevoli di accoglimento le censure presentate dallo studio legale Leone-Fell &associati, nel ricorso presentato contro il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e l’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia.

Ma facciamo un passo indietro e focalizziamo l’attenzione sulla vicenda.

La nostra ricorrente, avendo conseguito l’abilitazione per l’insegnamento sia dell’italiano sia del latino (classi di concorso ex A043, A050 e A051), presentava domanda di partecipazione al concorso in esame per la Regione Sicilia, relativamente alle classi di concorso A-12 (Discipline letterarie nelle scuole di I Grado), A-22 (Discipline letterarie nelle scuole di II Grado) e A-11 (Latino).

La candidata, dopo aver brillantemente superato le prove preselettive per le classi di concorso dei due ambiti sopra citati, partecipava alle prove scritte che, in ossequio a quanto previsto dal d.m. 95/2016, sono state comuni per l’ambito verticale AD04 (relativo alle classi A-12 e A-22) e per l’ambito orizzontale AD08 (relativo alla classe A-11).

Avendo superato anche tale prova è stata, quindi, ammessa a sostenere la prova orale dell’ambito AD04 e l’ ulteriore prova scritta dell’ambito AD08 (latino).

Convocata in data 14 novembre 2016 per sostenere l’esame orale inerente la classe di concorso (AD04), non otteneva il punteggio necessario all’idoneità, non rientrando, quindi, nella relativa graduatoria.

Viceversa, in data 21 dicembre 2016, scopriva, grazie ad una comunicazione ricevuta via mail dall’USR, di aver superato l’ ulteriore prova scritta prevista per l’ambito AD08, classe di concorso A-11, e di essere stata, per l’effetto, convocata alla prova orale per la medesima classe di concorso.

Nonostante l’avvenuta convocazione ufficiale, l’U.S.R. Sicilia, nello stilare l’elenco degli ammessi alla prova orale per l’ambito AD08, ha deliberatamente deciso di escludere la nostra ricorrente che, infatti, non risulta inserita in calendario.

Un’illegittima esclusione, che il nostro staff ha deciso immediatamente di impugnare.

ScuolaEbbene, il T.A.R. Lazio ha accolto l’istanza cautelare presentata dagli avvocati Leone-Fell-Barbata, ravvisando la sussistenza dei profili di gravità e urgenza.

Si tratta di una pronuncia fondamentale per la candidata, che in virtù di quanto deciso potrà, legittimamente, sostenere le prove orali della procedura selettiva.

Vi ricordiamo che il nostro studio legale monitora, da anni, le vicende dei docenti, ingiustamente vessati dalla riforma della Buona Scuola. Il nostro staff, infatti, ha deciso di schierarsi a fianco degli insegnanti, con un’apposita campagna legale #IOINSEGNO.

Nei giorni scorsi abbiamo anche aperto le adesioni per il ricorso straordinario nell’ambito del TFA Sostegno (clicca qui per saperne di più).

Per aderire al ricorso straordinario al Presidente della Repubblica promosso dallo studio Legale Leone-Fell & associati clicca qui. Il termine ultimo per prendere parte all’azione è il 28 febbraio 2017

Per qualsiasi informazione invia una mail al nostro indirizzo [email protected] o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here