Home #IOINSEGNO Pubblicato il Bando del Concorso Docenti 2018, ecco tutte le novità

Pubblicato il Bando del Concorso Docenti 2018, ecco tutte le novità

È finalmente stato pubblicato il bando scuola 2018 nella Gazzetta Ufficiale, relativo al concorso riservato ai soli docenti abilitati o specializzati sul sostegno, inclusi i docenti già di ruolo.

Per leggere il provvedimento integrale clicca qui

Concorso scuola 2018: la disciplina contenuta nel Bando di concorso

Chi può partecipare

Il bando di concorso restringe notevolmente la platea dei docenti da considerare come abilitati ai fini dell’accesso al concorso. Ed infatti l’art. 3 del Bando fissa i requisiti di ammissione, permettendo la partecipazione a pieno titolo unicamente a:

1) I docenti in possesso del titolo di abilitazione all’insegnamento in una o più classi di concorso della scuola secondaria di primo o di secondo grado. I candidati che chiedono di partecipare alle procedure concorsuali per la classe di concorso A23 (Italiano L2) devono possedere i titoli di specializzazione previsti dal D.M. n. 92 del 23 febbraio 2016.

2) Per i soli posti di sostegno, i docenti che aggiungano al titolo abilitante la specializzazione per il sostegno per i medesimi gradi di istruzione, conseguito entro il 31 maggio 2017.

3) Gli insegnanti tecnico-pratici iscritti nelle graduatorie ad esaurimento oppure nella seconda fascia di quelle di istituto, alla data del 31 maggio 2017. Essi possono partecipare per i posti comuni o anche per i posti di sostegno purché, in aggiunta, siano specializzati sul sostegno.

Lo stesso art. 3 individua altresì i soggetti ammessi a partecipare con riserva:

1) Per posti di sostegno i docenti abilitati che conseguano il relativo titolo di specializzazione sul sostegno entro il 30 giugno 2018, nell’ambito di percorsi avviati entro il 31 maggio 2017, ivi compresi quelli disciplinati dal decreto del Ministro 10 marzo 2017, n. 141;

2) I soggetti che hanno conseguito all’estero il titolo abilitante o di specializzazione sul sostegno  entro il 31 maggio 2017 e che hanno comunque presentato la relativa domanda di riconoscimento alla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, entro la data termine per la presentazione delle istanze per la partecipazione al Concorso;

3) I soggetti che siano in possesso dei requisiti sopra indicati per effetto di provvedimenti giudiziari non definitivi, purché gli stessi requisiti siano posseduti entro il termine del 31 maggio 2017 (o del 30 giugno 2018, in riferimento al solo titolo di specializzazione sul sostegno conseguito in Italia).

Modalità di presentazione delle domande  

Come già preannunciato dal MIUR, i candidati potranno presentare le domande a mezzo del sistema POLIS, dalle ore 9:00 di martedì 20 febbraio e fino alle ore 23.59 di giovedì 22 marzo p.v.

I candidati possono presentare domanda in un’unica regione per tutte le classi di concorso o tipologie di posto per i quali hanno maturato i “Requisiti di ammissione” previsti dal Bando.

Modalità di svolgimento delle prove concorsuali

Il concorso prevede una prova orale non selettiva e la costituzione, nelle varie regioni, di una graduatoria di merito per ogni classe di concorso/ambito e per il sostegno in base al punteggio della prova (max 40 punti) a cui si aggiunge quello di titoli e servizi (max 60 punti).

Prova orale non selettiva

La prova orale consiste in una lezione simulata e nell’esplicitazione delle scelte didattiche e metodologiche in relazione ai contenuti disciplinari e al contesto scolastico indicati dalla commissione.

La prova orale valuta anche la capacità di comprensione e conversazione nella lingua straniera prescelta dal candidato almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue

La prova orale verte sui contenuti indicati nell’allegato A al DM 95/16 relativamente alla scuola secondaria.

  • Per posto comune la prova valuta la padronanza delle discipline in relazione alle competenze metodologiche e di progettazione didattica e curricolare anche mediante l’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.
  • Per i posti di sostegno la prova valuta la competenza del candidato nelle attività di sostegno alla studentessa e allo studente con disabilità volte alla definizione di ambienti di apprendimento, alla progettazione didattica e curricolare per garantire l’inclusione e il raggiungimento di obiettivi adeguati alle possibili potenzialità e alle differenti tipologie di disabilità, anche mediante l’impiego delle tecnologie normalmente in uso presso le istituzioni scolastiche.

Punteggio della prova orale

Alla prova orale è assegnato un punteggio massimo di 40 punti: non è previsto un punteggio minimo. Alla capacità di comprensione e conversazione nella lingua straniera sono assegnati massimo 3 punti dei 40. Alle competenze sull’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione sono assegnati massimo 3 punti dei 40.

Tabella di valutazione di titoli e servizi

La tabella di valutazione è allegata al Decreto e prevede l’assegnazione di un massimo di 60 punti relativi a:

  • titolo di accesso: massimo 34 punti
  • ulteriori titoli professionali e culturali: massimo 25 punti
  • pubblicazioni: massimo 9 punti
  • servizi di insegnamento: massimo 30 punti.

Assunzione dei docenti inclusi nella graduatoria del concorso

I docenti inclusi in queste graduatorie saranno individuati sul 100% dei posti rimasti liberi dopo le assunzioni dal concorso 2016 e dalle graduatorie da esaurimento sia nel 2018/2109 che nel 2019/2020. Negli anni successivi la percentuale si riduce a favore del concorso riservato a chi ha tre anni di servizio e del concorso ordinario.

I docenti individuati saranno avviati al terzo anno del FIT (anno di prova): avranno una supplenza annuale in una scuola della regione, svolgeranno le attività previste dal decreto sul terzo anno FIT e saranno soggetti alla valutazione finale dell’anno di prova. Superato l’anno di prova saranno assunti, l’anno scolastico successivo, a tempo indeterminato.

Per maggiori informazioni e per scaricare i moduli di adesione clicca qui

Il nostro studio legale ti offre assistenza gratuita durante tutto l’iter, centralino dedicato, area riservata con aggiornamenti in tempo reale, dirette online con possibilità di colloquiare con gli avvocati e livechat su Facebook.

Per rimanere aggiornato iscriviti al nostro gruppo Facebook Concorso docenti 2018

Per ricevere qualsiasi tipo di informazione invia una mail all’indirizzo [email protected] o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here