Home Concorsi Rottura tra sindacati e Miur, confermato il maxi-concorso scuola: al via i...

Rottura tra sindacati e Miur, confermato il maxi-concorso scuola: al via i ricorsi

ricorso straordinario scuolaDopo due giorni di confronto, le sigle sindacali hanno bocciato il piano del Ministero su reclutamento e abilitazioni, ovvero sul maxi-concorso scuola che dovrebbe garantire l’assunzione di 24 mila docenti precari. Fonti ministeriali ci confermano che il concorso si farà e il bando sarà pubblicato entro febbraio. Confermate al momento le categorie di docenti escluse che dovranno proporre ricorso per partecipare alla procedura selettiva.

Aderisci al ricorso e partecipa al concorso

I punti della rottura sarebbero diversi, avendo il MIUR negato qualsiasi apertura sia rispetto alla possibilità per i docenti con 3 anni di servizio o più sul sostegno senza specializzazione di partecipare alla procedura per la classe di concorso di loro interesse, sia rispetto alla possibilità di valorizzare maggiormente gli anni di servizio mediante l’attribuzione di un punteggio superiore.

La pubblicazione dei bandi per il concorso straordinario e quelli ordinari era prevista entro i primi giorni di febbraio secondo il verbale di conciliazione redatto tra Cgil, Cisl, Uil, Gilda e lo Snals con l’ex ministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti. Saltata l’intesa con il neoministro Lucia Azzolina, qualora il concorso non venisse bandito, si rischierebbe di arrivare a settembre senza un numero sufficiente di docenti di ruolo.

Permangono, dunque, tutte le perplessità da tempo avanzate dai nostri legali rispetto alle illegittimità dei Bandi di prossima pubblicazione.

Leggi anche: 

Il nostro studio, infatti, a partire dalla pubblicazione della bozza di Decreto si è sempre battuto per permettere una partecipazione piena alla procedura concorsuale di prossima indizione alle diverse categorie di docenti esclusi o comunque danneggiati da previsioni altamente discriminatorie.

Ed infatti, anche a causa del fallimento dei diversi tentativi di dialogo con il Miur, migliaia di docenti rimarranno esclusi da una procedura concorsuale che avrebbe dovuto risolvere l’annoso problema del precariato nelle scuole.

Per maggiori informazioni e per aderire al ricorso clicca qui 

Per rimanere aggiornato iscriviti al nostro gruppo facebook “Scuola, Precariato e Concorsi”. Per ulteriori dubbi o comunicazioni con il nostro staff legale invia una mail a info@leonefell.com

newsletter

Vuoi ricevere le notizie direttamente nella tua mail? Clicca qui e iscriviti alla newsletter

Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


7 + 3 =