Home Concorsi Concorso 626 Allievi marescialli, inidoneo prove psicofisiche: come contestare l’esclusione

Concorso 626 Allievi marescialli, inidoneo prove psicofisiche: come contestare l’esclusione

626 allievi marescialliIn questi giorni si stanno svolgendo le prove psicofisiche del concorso per 626 allievi marescialli carabinieri

In procedure concorsuali simili, diversi candidati che non hanno ottenuto l’idoneità, si sono rivolti al nostro studio per contestare l’inidoneità. Diverse segnalazioni ricevute hanno dimostrato che le esclusioni stabilite dalla commissione esaminatrice risultavano irrazionali e, pertanto, sindacabili in sede giurisdizionale.

Inidoneità a seguito degli accertamenti sanitari, può essere contestata

In caso di inidoneità a seguito degli accertamenti sanitari, è possibile impugnare l’esito e proporre ricorso al Tar per chiedere la riammissione al prosieguo delle prove. Non ultimo il caso di un candidato, escluso dal concorso perché la commissione d’esame aveva rilevato un valore eccedente i parametri richiesti (Massa Grassa, accolto il ricorso al Tar: candidato reinserito in graduatoria).

Non di rado, infatti, le strumentazioni mediche utilizzate durante l’espletamento dei concorsi risultano obsolete e gli esiti possono essere confutati richiedendo al giudice amministrativo di sottoporsi a un nuovo esame.

O ancora il caso di un candidato che ha impugnato il giudizio di inidoneità della Commissione ottenuto a seguito degli accertamenti sanitari in quanto presentava un profilo sanitario non compatibile con quello previsto dalle direttive tecniche, a causa dell’esito di un’operazione di ricostruzione di un’articolazione dell’apparato locomotore inferiore.

Una valutazione contestata in quanto l’intervento chirurgico non inficiava la perfetta funzionalità fisica. Il Tar del Lazio ha così disposto l’ammissione del candidato alle successive prove selettive.

Allo stesso modo, è possibile contestare anche i giudizi psicologici, soprattutto se contrastanti con valutazioni positive ottenute in altre selezioni.

Per maggiori informazioni e per aderire all’azione legale clicca qui

Per ricevere una consulenza gratuita dal nostro studio scrivi una mail a info@avvocatoleone.com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso“.

newsletter

Vuoi ricevere le notizie direttamente nella tua mail? Clicca qui e iscriviti alla newsletter

Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


3 + 1 =