Home #IOINSEGNO Concorso scuola 2016, irregolarità: ecco cosa è stato verbalizzato da un candidato

Concorso scuola 2016, irregolarità: ecco cosa è stato verbalizzato da un candidato

Curioso il caso, verificatosi presso l’Istituto Alberghiero Celletti di Formia, che ha visto la Dott.ssa Silvia Neri – aspirante docente che ha sostenuto la prova scritta del concorso scuola 2016 – impossibilitata a fornire le risposte di lingua straniera.

Il fatto accaduto e la richiesta di verbalizzazione

concorso scuola 2016Nel corso dello svolgimento della prova scritta del Concorso Scuola 2016, un errore del sistema non ha permesso alla candidata di fornire le risposte a nessuno dei quesiti di lingua straniera, valevoli per l’attribuzione di ben 7 punti.
Secondo quanto riportato dalla Dott.ssa Neri, il sistema ha omesso di generare quattro dei quesiti a risposta multipla in lingua straniera mentre, per le restanti domande, non è stata possibile la selezione di alcuna risposta.

Non appena riscontrato il problema, l’aspirante docente si è subito rivolta ai responsabili tecnici d’aula ed al Preside dell’Istituto i quali, pur dimostrando la massima disponibilità, non sono riusciti a far completare la prova alla candidata. I tentativi di risolvere il problema si sono protratti per parecchi minuti senza però produrre alcun risultato.
La candidata, allora, su consiglio dei membri del Comitato di Vigilanza, ha richiesto che l’irregolarità verificatasi venisse messa immediatamente a verbale; la richiesta è stata accolta.

Per quanto ciò possa sembrare normale, questo è uno dei primi casi in cui il diritto alla verbalizzazione (clicca qui per il nostro approfondimento sull’argomento), garantito a qualsiasi partecipante di una procedura concorsuale, viene concretamente riconosciuto durante le prove del Concorso scuola 2016.

Le reazione degli USR di fronte alle irregolarità del concorso scuola 2016

Una volta terminata la prova, la Dott.ssa Neri ha immediatamente contattato gli USR di riferimento. I rilievi presentati dalla stessa, non hanno trovato riscontri da parte dei centri dell’Ufficio Scolastico, che non ha saputo dare né assistenza né una soluzione idonea a permettere all’aspirante docente di rimediare a quanto accaduto.
L’aver potuto verbalizzare il tutto permetterà alla candidata, comunque, di provare quanto verificatosi e di ottenere tutela al proprio diritto ad una selezione regolare e trasparente.

Il nostro consiglio

Se vi accorgete di anomalie, stranezze o siete anche solo perplessi su alcuni fatti chiedete alla Commissione di mettere a verbale quanto accaduto. Si tratta, infatti, di un Vostro diritto, assolutamente intangibile. A tal fine, abbiamo realizzato un “Manuale di Sopravvivenza al concorso docenti 2016” dedicato a tutti gli aspiranti insegnanti che prendono parte al concorso. Lo studio legale ha, inoltre, deciso di schierarsi a fianco degli insegnanti e per tale motivo ha aperto un vero e proprio sportello interattivo dedicato alle segnalazioni del concorso docenti (clicca qui per accedere allo sportello segnalazioni del concorso scuola 2016).

Per avere informazioni sulla campagna #ioinsegno relativa al concorso scuola clicca qui.

Per visionare i documenti (bando e decreti) relativi al concorso clicca qui.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


4 + 3 =