Home Riconoscimento titolo di abilitazione all'insegnamento conseguito in Romania

Riconoscimento titolo di abilitazione all’insegnamento conseguito in Romania

RICORSO

Riconoscimento titolo di abilitazione all’insegnamento conseguito in Romania: ricorso avverso nota Miur n.5636 del 2/04/2019

Al Miur compete il riconoscimento dei titoli professionali conseguiti all’estero per alcune professioni. I titoli possono essere stati conseguiti in ambito comunitario ed extra-comunitario da cittadini sia italiani che stranieri.

Tuttavia, con nota n.5636 del 2/04/2019, il Ministero ha deciso di rigettare collettivamente tutte le istanze di riconoscimento presentare dai docenti abilitati in Romania, senza procedere ad alcuna analisi individuale, né valutare autonomamente l’equivalenza dei percorsi di studio.

Tale nota è evidentemente illegittima poiché viola diverse disposizioni rilevanti europee e nazionali, causando un pregiudizio di rilevante portata per i docenti interessati.

La stessa, infatti, è stata usata dal MIUR per evitare di adempiere all’obbligo previsto dalle disposizioni europee e riconosciuto dalla Commissione Europea nella nota CHAP (2018)2458 di procedere ad una disamina dettagliata di ciascuna richiesta e di disporre, laddove ritenuto necessario, misure compensative, prima di procedere al riconoscimento.

TIPOLOGIA DI RICORRENTE

Possono aderire tutti coloro che hanno conseguito il titolo di abilitazione in Romania e hanno presentato la relativa istanza di riconoscimento, senza, tuttavia, ottenere alcun provvedimento dalle autorità Italiane.

LE NOSTRE VITTORIE

Il nostro studio legale, da sempre impegnato nella tutela dei docenti, ha consentito a tutti i propri ricorrenti di ottenere il riconoscimento del titolo abilitativo conseguito all’estero. Riportiamo qui di seguito alcune delle nostre vittorie:

Abilitazioni all’estero, illegittimo il silenzio del Miur: nostra vittoria al Tar

Abilitazione all’estero, vittoria al Tar: docenti ammessi senza riserva

AUTORITÀ ADITA

Presidente della Repubblica

TERMINE DI ADESIONE

I moduli devono pervenire in studio entro il 30 giugno 2019

TIPOLOGIA DI RICORSO E MODULISTICA

Collettivo e Individuale (puoi selezionare il tipo di ricorso direttamente dal modulo di adesione al ricorso)

Per ricevere qualsiasi tipo di informazione invia una mail all’indirizzo info@leonefell.com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

Per informazioni immediate chiama 0917794561

Concorso straordinario scuole secondarie: necessari tre anni di servizio

concorso straordinario
Il decreto emanato dal Consiglio dei Ministri, contenente norme sul reclutamento del personale scolastico e degli enti di ricerca e sull’abilitazione del personale docente...

Concorso straordinario, varato il decreto sui precari: escluso il servizio nelle...

ricostruzione carriera
Il Consiglio dei Ministri ha emanato il decreto legge contenente norme sul reclutamento del personale scolastico e degli enti di ricerca e sull’abilitazione del...

Mobilità, vittoria per i nostri ricorrenti trasferiti nelle sedi scelte!

mobilità
Capita troppo spesso che le domande di trasferimento dei docenti in sede di Mobilità non venga accettata, nonostante abbiano diritto di precedenza, ai sensi...

PAS e Concorsi: 55mila posti per precari e neolaureati

concorsi
Buone nuove per il comparto scuola! E' prevista per i prossimi giorni la convocazione dei sindacati per la presentazione del decreto che sarà poi...

Immissioni in ruolo a vuoto, 130mila posti vacanti nelle scuole

Anche quest’anno l’inizio delle lezioni è segnato da cattedre vuote e precari in piazza. Nonostante le nuove assunzioni, gli istituti si sono visti costretti...
Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.