Home Concorsi Concorso interno 1400 posti Vice Ispettore Polizia di Stato, al via i...

Concorso interno 1400 posti Vice Ispettore Polizia di Stato, al via i ricorsi collettivi

7293d5d3b226bd520f0dec1112a3e767b9fe7265Il concorso interno, per titoli di servizio ed esame, relativo a 1400 posti per l’accesso al corso di formazione per la nomina alla qualifica di vice ispettore della Polizia di Stato, indetto con decreto 24 settembre 2013 e i cui esiti delle prove scritte sono stati pubblicati lo scorso 17 dicembre 2015, presenta alcune anomalie che ci sono state segnalate da parecchi candidati. Infatti, criticità emergono relativamente al punteggio necessario per il passaggio alla prova orale. Orbene, l’articolo 6 del bando statuisce l’ammissione alla fase orale per tutti i candidati che abbiano riportato “una votazione non inferiore ai 35/50”. Tuttavia, analizzando le disposizioni contenute nel decreto 28 aprile 2005, n. 129 che detta il regolamento recante le modalità di accesso alla qualifica iniziale dei ruoli degli agenti ed assistenti, degli ispettori, degli operatori e collaboratori tecnici, dei revisori tecnici e dei periti tecnici della Polizia di Stato, ci si accorge come sia prevista una differenziazione di punteggio per i candidati “esterni”.

poliziaPrecisamente, all’articolo 17 è esplicitamente previsto che per passare alla fase orale il candidato debba aver ottenuto un punteggio non inferiore ai 6/10 nella prova scritta. In maniera del tutto illogica, invece, l’art. 37 del medesimo D.M. prevede un trattamento diverso per coloro i quali svolgano la prova da interni, statuendo che “sono ammessi al colloquio i candidati che abbiano riportato una votazione non inferiore ai 35/50”, che equivalgono a 7/10.

Alla luce di ciò non si comprende il motivo di tale distinzione, che inevitabilmente inficia la parità di trattamento, mettendo a repentaglio la trasparenza della procedura concorsuale.

Ancora, la selezione in esame appare viziata da un difetto di motivazione nella correzione degli elaborati.

734470_476135419090750_1061226727_n160424Per questi motivi, stiamo predisponendo un’azione collettiva riguardante coloro i quali hanno ottenuto un punteggio compreso tra i 30 ed i 34 cinquantesimi. (clicca qui per scaricare i moduli). Sarà possibile prendere parte al ricorso scaricando ed inoltrando la modulistica di cui sopra entro e non oltre il 31 gennaio 2016.

Per coloro i quali non hanno raggiunto il punteggio di 30 stiamo valutando l’opportunità di agire comunque collettivamente, in ragione della insufficienza delle motivazioni formulate mediante identiche formule di stile.

Per vagliare l’effettività di tale azione collettiva invitiamo coloro che fossero interessati ad inoltrarci l’elaborato con la relativa motivazione.

Per ulteriori informazioni, scrivi a Raccontaci il tuo caso.

2 COMMENTI

  1. Buonasera, scusi ma su questa scia non potrebbero risultare vietati anche i requisiti richiesti per l’accesso ai concorsi dei VFP1 delle forze armate?
    Grazie per le delucidazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here