Home Scuola Buona Scuola-Piano d’Assunzione: cosa fare dopo la diffida?

Buona Scuola-Piano d’Assunzione: cosa fare dopo la diffida?

nobuona-scuola-800x500_cCarissimi “PROF”, dopo aver superato il D-DAY dello scorso 14 agosto, molti di Voi si trovano oggi ad aver “PRESENTATO” od a “NON AVER PRESENTATO” la domanda di ammissione al piano straordinario di assunzioni a tempo indeterminato di cui alle “Fasi B e C”, attraverso il sistema telematico “POLIS – ISTANZE ON LINE”, di cui alla Legge 107/2015, c.d. “Buona Scuola”.                                                                                       Come è noto, sia nell’uno che nell’altro caso, la scelta effettuata implicherà delle conseguenze dolorose (salvo eccezioni), e più precisamente:

– per chi ha presentato la domanda, il rischio che corre è quello di essere reclutato in qualsiasi provincia d’Italia;

– per chi, invece, non ha presentato la domanda il rischio è quello di essere assunto a tempo indeterminato non prima dell’anno 2017/2018, con il limite dello scorrimento del solo 50% dei posti vacanti e disponibili nella provincia di riferimento (GAE), in quanto il restante 50% è riservato al prossimo concorso che verrà bandito entro il 1 dicembre 2015 (GM), e sempreché non intervenga nelle more un altro provvedimento normativo che preveda l’estinzione della Graduatoria ad Esaurimento.

Il nostro Studio, al fine di preservarVi dalla “famosa scelta” di presentare, o di non presentare la domanda, ha predisposto nei giorni scorsi delle diffide da inoltrare al MIUR entro il 14 agosto 2015. Questa nostra iniziativa – alla quale hanno aderito migliaia di docenti – aveva come obiettivo quello di far riconoscere, garantire e tutelare il diritto ad essere assegnati alla provincia di appartenenza, con riserva di far valere, dinnanzi l’Autorità Giudiziaria competente, le illegittimità e le disparità di trattamento previste dal reclutamento ex Legge 107/2015 (così come recepito nel D.D.G. 767/2015).

Il nostro lavoro, però, non termina qui…

Come promesso, il nostro Staff Legale continuerà a stare al fianco dei docenti, garantendo la massima tutela contro tutte le illegittimità riscontrate nella riforma “Buona Scuola” (L. 107/2015).

Per tale motivo, invitiamo chi ha presentato la domanda di assunzione a contattarci quando verrà formulata la proposta di assunzione e, al contempo, invitiamo a contattarci sin da subito coloro che, di contro, hanno scelto di non presentare la domanda d’assunzione e, ad oggi, si ritrovano nelle vecchie Graduatorie d’appartenenza.

Contattarci è semplice, basta Cliccare Qui

Approfondimento a cura dell’Avv Maria Saia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


9 + 5 =