Home Concorsi Concorsi, errata correzione del lettore ottico: nostra vittoria al Tar!

Concorsi, errata correzione del lettore ottico: nostra vittoria al Tar!

lettore otticoAveva partecipato al concorso per 2329 funzionari del Ministero di Giustizia ma non aveva superato la prova preselettiva. Non ritenendo corretta la sua esclusione si è rivolta al nostro Studio per ottenere la dovuta tutela. I giudici del Tar Lazio accolgono le nostre istanze e riammettono la nostra ricorrente alle successive prove del concorso.

La ricorrente sarebbe stata esclusa a seguito di una risposta corretta che l’amministrazione avrebbe illegittimamente designato come “multipla”, non assegnando pertanto alcun punteggio al quesito.

L’attribuzione del punteggio corretto relativo alla domanda in questione le avrebbe permesso di superare la preselettiva. Si tratterebbe infatti di un mero errore ottico del sistema che avrebbe riconosciuto come multipla una risposta palesemente
corretta, per via di un’impercettibile sbavatura in una delle opzioni, a fronte di un completo annerimento della risposta corretta.

Secondo i giudici infatti “non può considerarsi un “annerimento” della casella un puntino quasi impercettibile all’interno di una casella”. Il sistema di correzione tramite lettore ottico non può dunque irrigidire la procedura concorsuale. Pertanto, in caso di contestazione, l’Amministrazione può considerare la risposta inequivocabilmente apposta dall’interessato, correggendo la valutazione di risposta multipla segnalata dal lettore ottico.

Chiunque si trovi in una situazione simile, può contattare il nostro staff legale, inviando una mail a [email protected], per proporre ricorso e ottenere la correzione del punteggio e l’ammissione alle successive prove del concorso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here