Home 250 funzionari amministrativi Concorso 250 funzionari amministrativi, consegna documentazione entro il 26 ottobre

Concorso 250 funzionari amministrativi, consegna documentazione entro il 26 ottobre

5649
0

250 funzionari amministrativiPubblicato in Gazzetta ufficiale il diario di svolgimento delle prove scritte del concorso pubblico per 250 Funzionari amministrativi. Le prove si svolgeranno il 7 e l’8 novembre all’Ergife Palace Hotel di Roma.

Può aderire al ricorso chiunque abbia raggiunto il punteggio di 63/90 (cioè 7/10) nelle prove preselettive.

Per aderire al ricorso ed essere ammessi alle prove scritte, è necessario consegnare tutta la documentazione presso lo studio Leone-Fell & Associati entro giovedì 26 ottobre. Lo studio provvederà a depositare l’istanza di decreto monocratico in modo da ottenere il provvedimento entro e non oltre il 3 novembre, così da consentire la partecipazione alle successive prove, previste dalla selezione per 250 funzionari amministrativi.

Per aderire all’azione legale e per conoscerne i costi e le modalità clicca qui.

Lo scorso 29 settembre era stato pubblicato l’elenco dei candidati che hanno superato la prova preselettiva e sono stati ammessi a partecipare alle prove scritte, con riserva dell’accertamento del possesso dei requisiti richiesti.

Il bando prevede che le prove di concorso valide al fine di selezionare i migliori candidati siano due prove scritte e una prova orale.

Il Ministero ha deciso che hanno diritto ad accedere alla prova orale solo i candidati che avranno riportato in ciascuna delle prove scritte un punteggio minimo di 70/100, ma ha previsto un punteggio maggiore per la prova preselettiva (80/90=8,8/10).

Risulta irrazionale, quindi, una soglia di  idoneità per il superamento della prova preselettiva maggiore di quella richiesta per la selezione vera e propria. Riteniamo, pertanto, che possano proporre ricorso al Tar tutti i candidati che abbiano conseguito un punteggio pari o uguale a quello previsto per l’ammissione alla fase orale.

In particolare, chiunque abbia raggiunto il punteggio di 63/90 (cioè 7/10) dovrebbe avere accesso alla prova scritta. Ed è quello che il nostro studio legale chiederà che accada ai nostri ricorrenti attraverso la proposizione del ricorso.

Per aderire all’azione legale e per conoscerne i costi e le modalità clicca qui.
Si ricorda di consegnare in studio tutta la documentazione entro e non oltre giovedì 26.

Per qualsiasi informazione scrivi all’indirizzo info@avvocatoleone.com o compila il form “Raccontaci il tuo caso

Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


3 + 7 =