Home 250 funzionari amministrativi Concorso 250 funzionari amministrativi, consegna documentazione entro il 26 ottobre

Concorso 250 funzionari amministrativi, consegna documentazione entro il 26 ottobre

250 funzionari amministrativiPubblicato in Gazzetta ufficiale il diario di svolgimento delle prove scritte del concorso pubblico per 250 Funzionari amministrativi. Le prove si svolgeranno il 7 e l’8 novembre all’Ergife Palace Hotel di Roma.

Può aderire al ricorso chiunque abbia raggiunto il punteggio di 63/90 (cioè 7/10) nelle prove preselettive.

Per aderire al ricorso ed essere ammessi alle prove scritte, è necessario consegnare tutta la documentazione presso lo studio Leone-Fell & Associati entro giovedì 26 ottobre. Lo studio provvederà a depositare l’istanza di decreto monocratico in modo da ottenere il provvedimento entro e non oltre il 3 novembre, così da consentire la partecipazione alle successive prove, previste dalla selezione per 250 funzionari amministrativi.

Per aderire all’azione legale e per conoscerne i costi e le modalità clicca qui.

Lo scorso 29 settembre era stato pubblicato l’elenco dei candidati che hanno superato la prova preselettiva e sono stati ammessi a partecipare alle prove scritte, con riserva dell’accertamento del possesso dei requisiti richiesti.

Il bando prevede che le prove di concorso valide al fine di selezionare i migliori candidati siano due prove scritte e una prova orale.

Il Ministero ha deciso che hanno diritto ad accedere alla prova orale solo i candidati che avranno riportato in ciascuna delle prove scritte un punteggio minimo di 70/100, ma ha previsto un punteggio maggiore per la prova preselettiva (80/90=8,8/10).

Risulta irrazionale, quindi, una soglia di  idoneità per il superamento della prova preselettiva maggiore di quella richiesta per la selezione vera e propria. Riteniamo, pertanto, che possano proporre ricorso al Tar tutti i candidati che abbiano conseguito un punteggio pari o uguale a quello previsto per l’ammissione alla fase orale.

In particolare, chiunque abbia raggiunto il punteggio di 63/90 (cioè 7/10) dovrebbe avere accesso alla prova scritta. Ed è quello che il nostro studio legale chiederà che accada ai nostri ricorrenti attraverso la proposizione del ricorso.

Per aderire all’azione legale e per conoscerne i costi e le modalità clicca qui.
Si ricorda di consegnare in studio tutta la documentazione entro e non oltre giovedì 26.

Per qualsiasi informazione scrivi all’indirizzo info@avvocatoleone.com o compila il form “Raccontaci il tuo caso

Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


7 + 8 =