Home Ricorsi Scuola Concorso Stem vs Straordinario: il paradosso attuato dal Ministero!

Concorso Stem vs Straordinario: il paradosso attuato dal Ministero!

stem

Le immissioni in ruolo per l’a.s. 2021/22 sono state avviate, ma i docenti interessati si sono trovati ad aver a che fare con procedure più farraginose del solito. Ciò in quanto alle assunzioni dai concorsi più recenti (il concorso straordinario e il concorso ordinarioStem) si sono unite le assunzioni straordinarie dalla prima fascia delle Gps.

Ebbene, la normativa rilevante prevede una gradazione. Proviamo, innanzitutto, a far chiarezza.

Per quanto riguarda le assunzioni dai concorsi più recenti, per la scuola secondaria di primo e secondo grado, si procederà assumendo:

  • prima dalle Graduatorie di merito del 2016.
  • se dovessero residuare posti dalle GM 2018;
  • ed infine, qualora sussistano ancora posti residuati sono suddivisi al 50% tra concorso straordinario 2020 e concorso STEM, purché le relative GM (STEM) siano pubblicate entro il 30 ottobre 2021 ed il problema è proprio questo.

In secondo luogo, terminata la succitata fase ordinaria, qualora residuino posti, sarà attivata la procedura di assunzione straordinaria dalle Gps prima fascia e relativi elenchi aggiuntivi.

Qual è il problema, e come risolvere?

Si sta verificando una situazione paradossale secondo cui il concorso Ordinario Stem è andato in subordine rispetto alla procedura Straordinaria da Gps.

Ed infatti, malgrado la priorità formalmente attribuita al concorso Stem, nei fatti, in ragione del ritardo nella pubblicazione delle graduatorie, i docenti assunti con procedura straordinaria hanno avuto la priorità rispetto ai docenti che hanno partecipato al concorso in questione.

Tutto ciò sta comportando una situazione paradossale: precari bocciati al concorso che entrano di ruolo da Gps e idonei che restano fuori; gli idonei di una procedura concorsuale perdono la priorità rispetto all’assunzione straordinaria da graduatorie provinciali per le supplenze (Gps) di prima fascia.

Ma c’è di più. Le graduatorie del concorso Stem sono valide ai fini dell’assunzione solo per i docenti vincitori. I docenti idonei, invece, non potranno aspirare ad essere assunti in coda, e il loro inserimento gli tornerà utile solo al fine di ottenere l’abilitazione all’insegnamento. Ciò differentemente dal concorso straordinario, le cui graduatorie potranno essere usate dall’Amministrazione per scorrimento anche per l’assunzione degli idonei.

Ebbene, tale disparità di trattamento non è costituzionalmente legittima e pertanto il nostro studio legale ha pensato di proporre un ricorso collettivo volto a garantire ai docenti idonei al concorso Stem di ottenere un mutamento della natura della propria graduatoria: da graduatoria utile ai soli fini dell’abilitazione a graduatoria utile ai fini dell’assunzione.

Per maggiori informazioni invia subito una mail a [email protected]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here