Home diritto del lavoro Differenze retributive nel rapporto di lavoro: cosa sono e come richiederle

Differenze retributive nel rapporto di lavoro: cosa sono e come richiederle

232
0

differenze retributiveCapita sempre più spesso che ai lavoratori subordinati, e non, non venga corrisposto dal datore di lavoro quanto dovuto, ovvero che il datore non riconosca o non paghi una serie di elementi della retribuzione come ad esempio le mensilità aggiuntive (tredicesime e quattordicesime), lavoro straordinario, festivo, o il Tfr, ecc.

Per differenze retributive si intende la differenza tra quanto si sarebbe dovuto percepire in base alle previsione del Ccnl di riferimento e quanto invece effettivamente corrisposto dal datore di lavoro. Si può trattare, per esempio, di mensilità “mancanti” e mai liquidate, di ore di lavoro straordinario non conteggiate in busta paga, di incrementi salariali dovuti a mansioni superiori effettivamente svolte, scatti di anzianità,  di tredicesime e quattordicesime mensilità non regolarizzate, di ferie non godute e mai monetizzate, ecc.

Per poter agire non bisogna aspettare alcun termine, in quanto il datore di lavoro va considerato inadempiente già nel momento stesso in cui scade il termine per il pagamento della busta paga mensile. Basta solo inviare una missiva di diffida.

Altre differenze retributive possono sorgere, ad esempio, anche in considerazione di una scorretta qualificazione del rapporto da punto di vista dell’inquadramento professionale, anch’esso disciplinato dal relativo Ccnl. Oppure, si pensi al lavoratore autonomo che in realtà opera in concreto come subordinato/dipendente, oppure, il contrario. In tali casi si avrà sempre diritto al trattamento retributivo previsto dal Ccnl di categoria.

Per ottenere il riconoscimento di quanto dovuto il lavoratore dipendente deve inoltrare al datore di lavoro (o all’ufficio risorse umane, nel caso di una struttura aziendale complessa) una comunicazione scritta, determinata e dettagliata delle voci e dei relativi importi che ha già eventualmente ricevuto e che ancora deve ricevere a titolo di arretrati.

La legge riconosce al dipendente il diritto alla retribuzione per le prestazioni lavorative da questi eseguite, anche in assenza di un contratto scritto, anche se la presenza di una prova scritta può accelerare il processo con la proposizione di un ricorso per decreto ingiuntivo, anziché un’azione ordinaria.

Per ulteriori informazioni o per chiedere una consulenza al nostro Studio Legale, invia una mail a info@leonefell.com

newsletter

Vuoi ricevere le notizie direttamente nella tua mail? Clicca qui e iscriviti alla newsletter

Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


8 + 2 =