Differimento prove per problemi di salute, concorsi pubblici

Differimento prove per problemi di salute

La giurisprudenza è pacifica nel riconoscere il diritto di un candidato a essere ammesso a una sessione suppletiva, ove si trovi impossibilitato a prendere parte a una prova concorsuale per motivi di salute, non ritenendo l’assenza alla prova quale causa a lui imputabile.

Pertanto, è da ritenersi  illegittimo l’eventuale diniego dell’istanza motivata da oggettive ragioni di salute.

Differimento prove per problemi di salute la decisione del TAR Lazio

Ciò è stato ribadito da una recente sentenza del TAR Lazio, la n. 1230/2022, con la quale è stato accolto un ricorso proposto avverso il diniego dell’Amministrazione che, in ragione a un improvviso ricovero del candidato considerato rinunciatario, il quale, per una significativa patologia, ha chiesto di poter partecipare a una sessione successiva per poter sostenere la prova orale del concorso di suo interesse.

Alle medesime considerazioni è giunta la giurisprudenza amministrativa con riferimento a un particolare motivo di salute, da rintracciarsi nella gravidanza a rischio.

In tale occasione, il Giudice amministrativo ha precisato che «La condizione di maternità impone alle Pubbliche Amministrazioni di adottare ogni misura necessaria per garantire la tutela della donna e della maternità e assicurarle la partecipazione al concorso in condizioni di parità effettiva con gli altri candidati» poiché «l’esclusione della candidata (…) risulterebbe in palese contrasto con gli articoli 3 e 51 della Costituzione, che garantiscono a tutti i cittadini, senza distinzione di sesso, la possibilità di accesso agli uffici pubblici
(TAR Lazio, Roma, sez. III Bis, sentenza n. 7826/2017).

Alla luce di tali principi, il ricorso in questione è stato accolto e, conseguentemente, è stato riconosciuto il diritto della candidata allo spostamento della sede concorsuale, anche in ragione del divieto di decollo posto alle donne in gravidanza dalla 36° settimana, e permettendole, di conseguenza, lo svolgimento di una prova suppletiva.

Cosa fare in caso provvedimento di diniego

I candidati che vogliono o hanno presentato la domanda per il differimento alle prove per problemi di salute, in caso di provvedimento di diniego possono proporre il ricorso avverso il diniego.

Come sempre, siamo pronti a difendere i vostri diritti. Clicca su INIZIA e compila il form per fare la tua segnalazione o essere ricontattato dal nostro staff legale specializzato!



24/10/2022

Categorie

Hai bisogno di altre informazioni?

var _paq = window._paq = window._paq || []; /* tracker methods like "setCustomDimension" should be called before "trackPageView" */ _paq.push(['trackPageView']); _paq.push(['enableLinkTracking']); (function() { var u="https://avvocatoleone.matomo.cloud/"; _paq.push(['setTrackerUrl', u+'matomo.php']); _paq.push(['setSiteId', '1']); var d=document, g=d.createElement('script'), s=d.getElementsByTagName('script')[0]; g.async=true; g.src='//cdn.matomo.cloud/avvocatoleone.matomo.cloud/matomo.js'; s.parentNode.insertBefore(g,s); })();
small_c_popup.png

Diffida CIG Covid - Società

Inserisci I Dati E Ricevi La Diffida Pronta Con I Tuoi Dati!

small_c_popup.png

Diffida CIG Covid - Impresa individuale

Inserisci i dati e Ricevi la diffida pronta con i tuoi dati!