Home Concorsi Funzionari giudiziari, domanda errata: nostri ricorrenti ammessi!

Funzionari giudiziari, domanda errata: nostri ricorrenti ammessi!

Non avevano superato la prova preselettiva del concorso per Funzionari giudiziari, ma avevano anche individuato una domanda errata nel test. Si sono così rivolti al nostro Studio legale per contestare il quesito e i giudici del Tar Lazio hanno accolto le nostre tesi e ammesso i ricorrenti!

In seguito alla visione degli atti, era stata individuata una domanda palesemente errata:

«I cittadini possono adire in via principale la Corte Costituzionale?».

Le risposte disponibili erano le seguenti:

  1. «Solo in caso di lesione di un diritto inviolabile riconosciuto dalla giurisprudenza della stessa Corte»;
  2. «Si, sempre»;
  3. «Solo se membri di una delle due Camere»;
  4. «No, mai».

Secondo la commissione che ha redatto il questionario, la risposta esatta al quesito sarebbe  stata «Solo in caso di lesione di un diritto inviolabile riconosciuto dalla giurisprudenza della stessa Corte», mentre i nostri ricorrenti avevano risposto (correttamente) al quesito sbarrando la risposta «No, mai».

La correzione del punteggio relativo alla domanda errata avrebbe permesso ai candidati di partecipare alle successive prove del concorso. I giudici amministrativi hanno accolto le nostre tesi e disposto l’ammissione alla prova scritta, specificando che “il quesito contestato, il cui punteggio ha comportato il mancato superamento della prova da parte dei ricorrenti presenta profili di ambiguità nella formulazione e nella individuazione della risposta esatta”.

Se hai partecipato a un concorso e sei stato escluso, ma nel test hai individuato domande errate, contatta il nostro Studio legale inviando una mail a info@leonefell.com per ottenere la dovuta tutela.

newsletter

Vuoi ricevere le notizie direttamente nella tua mail? Clicca qui e iscriviti alla newsletter

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


9 + 3 =