Cerca

Gps I fascia, esclusioni illegittime per i docenti con titolo conseguito entro il 4 luglio

Secondo quanto previsto dal decreto sugli elenchi aggiuntivi alle GPS, coloro che hanno acquisito il titolo di accesso all’estero successivamente al termine di presentazione della domanda non avrebbero avuto modo di inserirsi in graduatoria con riserva, per potere poi sciogliere questa riserva a seguito del conseguimento del titolo tra il 21 giugno e il 4 luglio. Chi lo ha fatto in questi giorni sta subendo una esclusione illegittima, con conseguente violazione del diritto all’assunzione.

Per spiegare come contestare l'esclusione, abbiamo organizzato un webinar gratuito il 25 luglio alle 17:00 "Abilitati all'estero e assunzioni da Gps: esclusioni illegittime, quali rimedi?"

Chi ha potuto iscriversi nella prima fascia degli elenchi aggiuntivi

Gli elenchi aggiuntivi alle GPS di prima fascia saranno utili per le supplenze o per l’assunzione a ruolo nel 2023/24.

I docenti abilitati e/o specializzati all’estero hanno avuto modo di inserirsi con riserva nel solo caso in cui abbiamo conseguito il titolo entro il 27 aprile e se entro la medesima data hanno presentato anche l’istanza di riconoscimento.

Diversamente, i docenti con titoli italiani, hanno avuto modo di inserirsi anche se conseguiranno il titolo successivamente, in particolare entro il 30 giugno 2023.

I diritti degli abilitati/specializzati all’estero successivamente al 27 aprile ma entro il 30 giugno 2023

In riferimento a tali docenti, infatti, il decreto istitutivo degli elenchi aggiuntivi ha confermato la clausola dell’O.M. 112/2022 che garantiva ai docenti in attesa di conseguire il titolo di TFA in Italia dopo il termine di presentazione delle domande – il 27 aprile – ed entro il 30 giugno di inserirsi con riserva. Il Ministero ha poi previsto una finestra temporale tra il 21 giugno ed il 4 luglio 2023 per lo scioglimento della riserva.

Il Decreto ha dunque escluso i docenti che si sono abilitati/specializzati all’estero successivamente al 27 aprile ma entro il 30 giugno di godere della medesima possibilità.

Sennonché, il sistema predisposto dal Ministero per la presentazione delle domande ha consentito comunque ai docenti di effettuare l’inserimento con riserva di conseguimento del titolo all’estero entro il 30 giugno. Al contempo, dalle informazioni in nostro possesso, è emerso altresì che i docenti hanno avuto modo di sciogliere questa riserva, dichiarando di avere conseguito il titolo e di avere presentato l’istanza di riconoscimento.

Tuttavia, tale inserimento è oggi reso vano dall’atteggiamento assunto dalle Amministrazioni che stanno procedendo ad effettuare esclusioni dalle graduatorie di interesse totalmente illegittime.

Avverso tali esclusioni è necessario proporre ricorso.

Diritto all’inclusione con riserva nella nuova graduatoria aggiuntiva

Quest’anno tale inclusione con riserva è particolarmente importante, dato che, secondo quanto previsto dal DL 44/2023 e dalla successiva bozza di Decreto Ministeriale applicativo, i docenti, inclusi nelle GPS di I fascia ed elenchi aggiuntivi con riserva di riconoscimento del titolo di abilitazione o specializzazione conseguito all’estero, saranno inseriti in un secondo elenco aggiuntivo al fine di conseguire conferimenti di incarico in coda alle graduatorie con clausola risolutiva al riconoscimento del titolo.

Il Ministero, infatti, ha già dato notizia dell’attivazione delle procedure di assunzione, dalle quali verranno illegittimamente espunti tutti i docenti che hanno conseguito il titolo entro il 4 luglio, in maniera totalmente illegittima.

Ordine assegnazione supplenze GPS

Il meccanismo predisposto dal Ministero prevede che, ai fini dell’assegnazione delle supplenze al 30/06 e al 31/08 dalle GPS, si scorrono prima le GaE e, in caso di esaurimento delle stesse, è necessario attingere dalle GPS secondo il seguente ordine:

  • prima fascia GPS
  • elenchi aggiuntivi alla prima fascia
  • secondo elenco aggiuntivo
  • GPS seconda fascia

Come tutelarsi sin da subito: contatta il nostro staff legale per tutelarti sin da ora!

Per ricevere tutela immediata, il nostro studio ha deciso di offrire una tutela immediata e gratuita a tutti i docenti che si trovano nella descritta situazione.

Riteniamo, infatti, che per evitare di incorrere nella situazione sopra descritta sia necessario attivarsi immediatamente per evitare che l’Amministrazione possa confermare l’illegittimità prevista dal Decreto e non procedere alle legittime assunzioni.

Siamo sempre pronti a tutelare i tuoi diritti.  Clicca su INIZIA e compila il form per iscriverti al webinar



14/07/2023

Categorie

Hai bisogno di altre informazioni?

small_c_popup.png

Diffida CIG Covid - Società

Inserisci I Dati E Ricevi La Diffida Pronta Con I Tuoi Dati!

small_c_popup.png

Diffida CIG Covid - Impresa individuale

Inserisci i dati e Ricevi la diffida pronta con i tuoi dati!