Home #IOINSEGNO Oltre 50mila posti di sostegno in deroga: saranno inseriti nel prossimo bando?

Oltre 50mila posti di sostegno in deroga: saranno inseriti nel prossimo bando?

sostegnoAnche per l’anno scolastico 2019/20 i posti di sostegno in deroga non sono entrati a far parte dell’organico di diritto, ma vengono assegnati come supplenze al 30 giugno.

In molti casi, le cattedre sul sostegno sono stabilite ad anno scolastico iniziato, su richiesta delle famiglie degli alunni con disabilità o a seguito di decisioni prese dai relativi dell’Ufficio Scolastico. In questo modo il fabbisogno stimato non corrisponde alle reali esigenze.

Una recente sentenza del Tar ha imposto al Miur di rivedere la consistenza dell’organico di sostegno in Sicilia e di conseguenza un’assunzione di responsabilità e una revisione degli organici tale da garantire effettivamente la copertura del reale fabbisogno di docenti specializzati sul sostegno in tutto il territorio nazionale trasformando, finalmente, i posti attivati “in deroga” in posti in organico di diritto.

Qualora il prossimo bando non dovesse tener conto di tali numeri e se il numero dei posti messi a bando risultasse inferiore a quelli messi in deroga, il nostro Studio legale, da sempre al fianco dei docenti, è pronto a impugnare il bando per tutelare l’intero comparto.

Per rimanere aggiornato iscriviti al nostro gruppo facebook “Scuola, Precariato e Concorsi”. Per ulteriori dubbi o comunicazioni con il nostro staff legale invia una mail a info@leonefell.com

newsletter

Vuoi ricevere le notizie direttamente nella tua mail? Clicca qui e iscriviti alla newsletter

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


1 + 8 =