Home fisco e tributi Pace fiscale, rottamazione ter: debiti estinti senza more

Pace fiscale, rottamazione ter: debiti estinti senza more

Con l’approvazione del decreto in materia di pace fiscale il Governo ha riproposto l’istituto della definizione agevolata dei carichi affidati all’agente della riscossione, la cosiddetta Rottamazione ter.

Ma cerchiamo di capire di cosa si tratta. Con la rottamazione ter i contribuenti potranno definire i debiti risultanti dai carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017.

Questi debiti potranno essere estinti senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora, versando integralmente, in un’unica soluzione entro il 31 luglio 2019, o nel numero massimo di dieci rata consecutive di pari importo, le somme:

  1. affidate all’agente della riscossione a titolo di capitali e interessi;
  2. maturate a favore dell’agente della riscossione a titolo di aggio e di rimborso delle spese per le procedure esecutive e di notifica della cartella di pagamento.

Per chi decidesse di optare per il pagamento rateale, il Decreto fissa le scadenze al 31 luglio e al 30 novembre di ciascun anno a decorrere dal 2019.

Come si accede alla rottamazione?

Il debitore che intende accedere alla rottamazione deve manifestare all’Agente della riscossione la propria volontà di procedere alla definizione rendendo entro il 30 aprile 2019 apposita dichiarazione, con le modalità e in conformità alla modulistica che verrà fornita dallo stesso Agente della riscossione.

Possono accedere alla rottamazione ter anche i debiti relativi ai carichi già oggetto di precedenti domande di rottamazione per le quali il debitore non ha perfezionato la definizione con l’integrale, tempestivo pagamento delle somme dovute a tal fine.

Tutte le cartelle devono essere rottamate?

Prima di accedere alla rottamazione è necessario fare un’analisi delle iscrizioni a ruolo che risultano definibili. Molti debiti infatti potrebbero risultare prescritti e, almeno per questi, conviene non rottamare.

Chiunque fosse interessato a rottamare i propri debiti potrà rivolgersi al nostro studio legale inviando una mail al seguente indirizzo [email protected]

newsletterPer non perderti le notizie più importanti, clicca qui e iscriviti alla nostra newsletterRiceverai, direttamente nella tua casella di posta elettronica, notizie sulle nostre campagne legali, informazioni utili su tasse e rimborsibanche e mutuidiritti dei consumatoriscuolasanità, oltre a informazioni dettagliate su bandi e concorsi pubblici, e molto altro ancora.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here