Home Concorsi Scorrimento 1148 Allievi Agenti, ecco chi sarà escluso

Scorrimento 1148 Allievi Agenti, ecco chi sarà escluso

È stato pubblicato ieri in Gazzetta ufficiale ed è entrato in vigore ufficialmente oggi il “decreto semplificazioni” che comprende l’emendamento con le modifiche dei requisiti per lo scorrimento della graduatoria del concorso per 1148 allievi agenti di Polizia di Stato.  A breve, dunque, la procedura per il reclutamento sarà avviata, ma con le nuove modalità e non come previsto dal bando di concorso.

Le nuove assunzioni avverranno dunque mediante scorrimento della graduatoria della prova scritta e la convocazione alle prove fisiche dei civili che, al 1° gennaio 2019, non abbiano superato i 26 anni di età e che siano in possesso del diploma di scuola superiore.

Al fine di semplificare le procedure per la copertura dei posti non riservati ai sensi dell’articolo 703, comma 1, lettera c), del codice dell’ordinamento militare (…) – si legge nel testo – è autorizzata  l’assunzione  degli  allievi agenti della Polizia di Stato (…) nel limite massimo di  1.851  posti,  mediante scorrimento della  graduatoria  della  prova  scritta  di  esame  del concorso pubblico  per  l’assunzione  di  893  allievi  agenti  della Polizia di Stato (…).

L’Amministrazione della pubblica sicurezza procede alle predette assunzioni limitatamente ai soggetti  risultati  idonei  alla  relativa prova scritta d’esame e secondo l’ordine decrescente del voto in essa conseguito, ferme restando le riserve  e  le  preferenze  applicabili secondo la normativa vigente  alla  predetta  procedura  concorsuale, purché in possesso, alla data del 1° gennaio 2019, dei requisiti  di cui all’articolo 6 del decreto del  Presidente  della  Repubblica  24 aprile 1982, n. 335, nel testo vigente alla data di entrata in vigore della legge 30 dicembre 2018, n. 145, fatte salve le disposizioni  di cui all’articolo 2049 del citato codice dell’ordinamento militare (…)”.

I nuovi criteri, differenti da quelli previsti dal bando (il cui limite d’età era fissato a 30 anni e veniva richiesta la licenza media), prevedono adesso un’età non superiore a 26 anni e diploma superiore. Possono dunque partecipare solo i civili nati dal 1993 in poi. Tutti gli altri, pur avendo superato la prova scritta, saranno tagliati fuori dal concorso.

Scorrimento 1148 Allievi Agenti, cosa fare adesso

Dopo l’entrata in vigore del decreto sicurezza, ci attendiamo che il Ministero dell’Interno, con un proprio atto, disciplini le modalità di scorrimento della graduatoria. Il nuovo provvedimento adottato dal Ministero dovrà essere impugnato entro 60 giorni davanti il Tar del Lazio.

Al momento, tutti coloro che si trovano esclusi a causa dei nuovi requisiti potranno preaderire gratuitamente attraverso la compilazione del form sottostante e ricevere in anteprima gli aggiornamenti sulla campagna legale.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Ricorso scorrimento 1148 agenti P.S.

Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


1 + 4 =