Home Specializzazioni Mediche SSM, punteggio errato per laurea conseguita all’estero: ecco come tutelarsi

SSM, punteggio errato per laurea conseguita all’estero: ecco come tutelarsi

Il Miur ha attribuito un punteggio errato agli studenti che hanno conseguito la laurea in Medicina all’estero e che hanno partecipato al concorso per le Specializzazioni mediche, non rispettando la formula contenuta nell’allegato 2 del bando che prevede l’attribuzione di 1.5 punti in più. Si tratta di un’illegittimità che può essere contestata. L’aggiornamento del punteggio e l’attribuzione di 1,5 punti in più comporta infatti anche una variazione di posto in graduatoria, con conseguente ampliamento della scelta delle Scuole in cui immatricolarsi.

L’allegato 2 del bando di concorso per le Specializzazioni mediche prescrive infatti che i candidati che hanno conseguito la laurea in una Università straniera hanno a disposizione sul sito http://www.universitaly.it/ un sistema di conversione dei voti ottenuti sulla base della seguente formula:

 

 

V= Voto da convertire
Vmin=Voto minimo per la sufficienza nell’Università di provenienza
Vmax=Voto massimo nell’Università di provenienza
Imin= Voto minimo per la sufficienza nelle Università Italiane (= 66/110)
Imax=Voto massimo nelle Università Italiane (=110/110)

Chiunque abbia riscontrato un errore nell’attribuzione del punteggio del voto di laurea può contattare il nostro Studio legale, inviando una mail a info@leonfell.com e ottenere la dovuta tutela.

newsletter

Vuoi ricevere le notizie direttamente nella tua mail? Clicca qui e iscriviti alla newsletter

Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


1 + 5 =