Home Specializzazioni Mediche Test Specializzazioni: quanti sono i quesiti errati?

Test Specializzazioni: quanti sono i quesiti errati?

dentroA qualche giorno dalla conclusione dei test per l’accesso alle scuole di specializzazione non mancano le polemiche sui quesiti predisposti dal MIUR.

Stando ad alcuni candidati, ci sarebbero dei quesiti formulati in modo ambiguo o perfino scorretto dal punto di vista scientifico. Molte di queste domande sono già al vaglio dei nostri consulenti scientifici che, alla fine dell’indagine, redigeranno un apposito parere.

Il nostro obiettivo è quello di presentare un’istanza al Ministero e chiedere la rettifica dei quesiti errati. Invitiamo, pertanto, tutti i candidati a segnalarci le eventuali domande ritenute errate o fuorvianti al fine di verificare la fondatezza scientifica dell’esame predisposto dal MIUR.  (Per inoltrarci le segnalazioni sulle domande clicca qui).

Ecco le prime due domande che ci sono state segnalate:

1 – Cod 5 (Area Chirurgica): Quale è la causa più frequente di amputazione?

La risposta considerata esatta dal MIUR è “Patologia vascolare periferica”.

Questa domanda, stando alle segnalazioni ricevute, andava contestualizzata poiché la causa delle amputazioni cambia in base agli scenari paventati.

2 – Cod 189 scenario 5 (Anestesia,rianimazione, terapia intensiva e del dolore): Quale trattamento empirico si deve prescrivere a fronte di un tale quadro clinico?

La risposta considerata esatta dal MIUR è “Terapia antibiotica”, ma stando alle segnalazioni ricevute la risposta corretta sarebbe “Infusione continua e.v. di amine vasoattive”.

Ed infatti, Anche la letteratura scientifica afferma che la priorità è sempre lo stato emodinamico del paziente. La terapia antibiotica fatta prima ha poco effetto perché non si distribuisce se il paziente è ipoperfuso e la sua cinetica è troppo lenta perché abbia effetto prima che ci sia una ipoperfusione cerebrale che compromette irreversibilmente la situazione nel giro di pochi minuti.

domande errate

Nel frattempo, stando a quanto comunicato dal MIUR, verrà pubblicata sul sito istituzionale un’apposita istanza fruibile da ogni candidato per la segnalazione di eventuali quesiti errati.

Il modulo segnalazione che invierete al MIUR e la istanza che presenteremo nei prossimi giorni al Ministero con il quadro completo dei quesiti errati, servirà a fare rettificare in autotutela i quesiti incriminati.

Che vuol dire rettifica in autotutela? Quali sarebbero gli effetti sulla mia posizione?

Al MIUR – al pari di qualunque amministrazione pubblica – è attribuito il potere di risolvere autonomamente (ovvero senza il ricorso al potere giudiziario) un conflitto di interessi attuale o potenziale con i destinatari dei provvedimenti. Questi eventuali conflitti vengono risolti dall’Amministrazione con l’emissione di un atto che modifichi quello ritenuto illegittimo.

Nel caso in cui il MIUR dovesse ritenere fondate le richieste di rettifica potrebbe:

a) considerare come corretta per tutti i candidati la domanda, attribuendo il relativo punteggio;

b) considerare come errata per tutti i candidati la domanda, attribuendo il relativo punteggio;

c) rettificare la risposta e attribuire il relativo punteggio con la nuova risposta corretta (ipotesi più remota).

Per inviarci ulteriori segnalazioni su domande errate e irregolarità del concorso clicca qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here