Home #IOINSEGNO Abilitazione Romania, accolte le nostre istanze: vittoria al Tar!

Abilitazione Romania, accolte le nostre istanze: vittoria al Tar!

romaniaAveva ricevuto il rigetto dell’istanza di riconoscimento del titolo di abilitazione all’insegnamento conseguito in Romania per “difetto dei requisiti di legittimazione al riconoscimento dei titoli, ai sensi della Direttiva 2013/55/UE”. Si è così rivolta al nostro Studio per contestare il rigetto. I giudici del Tar Lazio hanno accolto il nostro ricorso e riconosciuto il titolo abilitativo della docente.

Leggi lo speciale sul concorso straordinario scuola secondaria!

La docente aveva infatti conseguito un titolo di studi post secondari da 60 crediti presso la Università “Dimitrie Cantemir” di Tirgu Mures, in Romania, e aveva chiesto al Miur il riconoscimento della formazione acquisita in un altro Stato membro dell’Unione Europea per ottenere l’abilitazione all’insegnamento nelle scuole secondarie italiane e la partecipazione ai concorsi.

I giudici amministrativi hanno verificato la sussistenza dei presupposti e riconosciuto il titolo abilitativo, “tanto ai fini dell’inserimento nelle GAE e nella II fascia delle Graduatorie di istituto, quanto ai fini della partecipazione ai concorsi pubblici”.

Siamo lieti che le nostre argomentazioni, dopo mesi di battaglie, abbiano ottenuto il giusto riconoscimento – dichiarano Francesco Leone, Simona Fell soci fondatori dello studio legale Leone-Fell, e Tiziana De Pasquale, responsabile per lo Studio del dipartimento Scuola – Questa vittoria rappresenta il punto di svolta, certi del fatto che la battaglia non è finita. Tutti i docenti che hanno ottenuto un rigetto del ricorso di primo grado, così come coloro i quali hanno ottenuto un rigetto dell’istanza e non hanno ancora proposto ricorso, dovranno adesso – alla luce dell’orientamento positivo del Tar – fare appello per ottenere il riconoscimento del titolo non solo al fine dell’abilitazione, ma anche e soprattutto in vista della prossima pubblicazione di ben tre bandi di concorso per la stabilizzazione dei precari della scuola”.

I legali spiegheranno in diretta le motivazioni dell’ordinanza e quali azioni saranno attivate in favore di chi ancora non ha ottenuto il riconoscimento. L’appuntamento è per oggi pomeriggio alle ore 18 sulla pagina Facebook Avv. Francesco Leone e sul profilo Instagram @avvocatoleone.

Per rimanere aggiornato iscriviti al nostro gruppo facebook “Scuola, Precariato e Concorsi”. Per ulteriori dubbi o comunicazioni con il nostro staff legale invia una mail a info@leonefell.com

newsletter

Vuoi ricevere le notizie direttamente nella tua mail? Clicca qui e iscriviti alla newsletter

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


2 + 1 =