Home diritto del lavoro Bonus assunzione 2019: tutte le agevolazioni del Decreto Dignità per gli under...

Bonus assunzione 2019: tutte le agevolazioni del Decreto Dignità per gli under 35

Abbiamo già parlato del bonus assunzioni e delle agevolazioni previste per il Mezzogiorno. Ma vi sono altre misure che riguardano, ad esempio gli under 35.

Bonus assunzione under 35

Per chi assume a tempo indeterminato under 35, il decreto lgs. n.87/2018 prevede uno sconto del 50% dei contributi dovuti all’Inps per i primi 3 anni di contratto. Lo sconto si applica solo sull’aliquota dovuta dal datore di lavoro, con un tetto massimo di sgravio annuo pari a 3mila euro.

Bonus assunzione under 35, come funziona?

Il datore di lavoro che assume un under 35, al fine di beneficiare dello sgravio contributivo per 3 anni, non deve aver effettuato licenziamenti nei 6 mesi precedenti, non può licenziare il dipendente assunto tramite le agevolazioni entro i primi 6 mesi o altro personale con le medesime mansioni, e deve essere provvisto di regolare Durc (Regolarità Contributiva).

Possono essere assunti tutti i giovani under 35, ovvero chi non ha ancora compiuto 35 anni, disoccupati, che non abbiano mai sottoscritto un contratto a tempo indeterminato e che non abbiano usufruito di agevolazioni in precedenti assunzioni.
Pertanto, non si tratta di un esonero, bensì di uno sconto ed esso spetta solo in caso di assunzioni di lavoratori che non hanno mai avuto un contratto a tempo indeterminato nella loro vita.

In sostanza, un lavoratore per poter essere beneficiario dell’assunzione agevolata deve non aver compiuto i 35 anni alla data dell’assunzione ma deve essere anche al primo contratto a tempo indeterminato stipulato nel corso della sua vita. Accertare tale status, però, risulta non privo di difficoltà. Il modo che suggeriamo è di chiedere all’assumendo di farsi rilasciare un certificato storico dal Centro per l’Impiego.

Le concrete modalità di fruizione dell’esonero contributivo del 50% saranno stabilite da un Decreto del ministero del Lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il ministero dell’Economia e delle finanze, da emanarsi entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del Decreto Dignità.
Saranno esclusi dal bonus assunzioni i contratti di apprendistato e quelli in ambito domestico (come colf, badanti e babysitter).
Per ulteriori informazioni o per chiedere una consulenza al nostro Studio Legale, invia una mail a [email protected]

newsletter

Vuoi ricevere le notizie direttamente nella tua mail? Clicca qui e iscriviti alla newsletter

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here