Home attualità e cronaca Mercoledì in radio con “La rete dei diritti”: focus sui limiti d’età...

Mercoledì in radio con “La rete dei diritti”: focus sui limiti d’età nei concorsi pubblici

Si parlerà di limiti d’età nei concorsi pubblici e dell’ormai nota vicenda dei 455 idonei mai convocati al corso di formazione della Polizia mercoledì 22, a partire dalle 8, in diretta su Radio Action sui 101.2 FM e sulla nostra pagina Facebook nella nuovissima trasmissione “La rete dei diritti” condotta in studio dai legali Simona Fell e Ciro Catalano, che ha seguito in prima linea la vicenda degli idonei non convocati.

Per intervenire durante la trasmissione invia un messaggio whatsapp al numero +39 3348290829

Un collegamento in diretta con l’avvocato Francesco Leone ci porterà in piazza Montecitorio, alla manifestazione del 455 idonei: sentiremo le loro storie e parleremo direttamente con loro! Come già avvenuto, per la scorsa manifestazione, il 18 dicembre, l’avvocato Leone sarà in piazza, al fianco dei ricorrenti allievi agenti di Polizia, ancora in attesa di convocazione, nonostante le vittorie ottenute al Tar e al Consiglio di Stato.

“Scenderemo in strada – precisa l’avvocato Francesco Leone – per ricordare che in democrazia tutti, compreso i Ministeri, sono tenuti al rispetto della legge e dei provvedimenti del Giudice. Uno Stato che non attua quanto deciso dal Tar o dal Consiglio di Stato rischia di smarrire se stesso e mortificare il senso stesso di democrazia”.

Leggi: Aspiranti allievi agenti, la protesta: “Noi in piazza al fianco dei nostri ricorrenti”

A partire da questa vicenda, apriremo un dibattito sui limiti d’età nei concorsi pubblici: quando sono illegittimi e come tutelarsi. Secondo le nuove regole, infatti, un giovane che ha compiuto 26 anni non può più partecipare ai concorsi per la polizia di Stato. Vi sono inoltre centinaia di casi in cui il limite d’età non è legittimo.

“Abbiamo tutelato tantissimi giovani che hanno potuto partecipare ai concorsi solo grazie al nostro intervento – spiegano i legali – perché il bando prevedeva, in maniera del tutto immotivata, un limite d’età non giustificabile in alcun modo, o anche limiti d’età differenti in base al comparto. Secondo quale criterio – si domandano i legali – un giovane di 28 anni che ha effettuato il servizio militare è più idoneo di un ragazzo di 28 anni che però non ha svolto il servizio di leva? In casi come questo, ci troviamo a contrastare non solo un illegittimo limite d’età, ma anche una disparità di trattamento tra diverse tipologie di candidati”.

Leggi anche: Limite d’età, escluso dal concorso: nostro ricorrente riammesso

Poi ancora, tanta attualità e soprattutto tantissimi consigli utili per difendere i vostri diritti!

Risponderemo in diretta alle vostre domande e vi daremo tutte le informazioni su come contrastare l’irregolarità dei limiti d’età. Per intervenire durante la trasmissione inviateci un messaggio via whatsapp al numero +39 3348290829

Clicca qui per vedere la puntata precedente su “Consumatori e imprenditori: come liberarsi dai debiti”.

Per contattare il nostro staff legale invia una mail a info@leonefell.com newsletter

Vuoi ricevere le notizie direttamente nella tua mail? Clicca qui e iscriviti alla newsletter

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


5 + 9 =