Home Concorsi Omessa verbalizzazione prove concorsuali, il Tar accoglie il ricorso 

Omessa verbalizzazione prove concorsuali, il Tar accoglie il ricorso 

concorso 1598 allievi carabinieri prove fisicheIl Tar del Lazio ha accolto il ricorso di un candidato al “Concorso per esami e titoli, per il reclutamento di 1598 Allievi Carabinieri effettivi”, escluso a seguito del mancato superamento della prova di salto in alto.

Il verbale della prova di efficienza fisica, redatto del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri – Centro di Selezione e Reclutamento, in realtà, riporta solo che il candidato non ha superato la prova, omettendo però che il candidato ha effettuato due tentativi, e pertanto viene escluso dal prosieguo del concorso.

Il ricorrente, difeso dagli avvocati dello studio legale Leone – Fell & Associati, riferisce di aver fatto cadere l’asta al primo tentativo, ma di aver proficuamente eseguito la prova al secondo. Il bando in questione prevede infatti che per tale prova ogni candidato abbia a disposizione due tentativi. Il verbale risulta dunque incompleto, in quanto riporta solo l’esito del primo tentativo.

Per questo motivo, il Tribunale amministrativo ha accolto il ricorso e chiesto all’Amministrazioni chiarimenti urgenti sull’omessa verbalizzazione.

Tutti coloro che fossero stati esclusi da un concorso e riscontrano una omissione nel verbale possono dunque procedere a ricorrere.

Per qualsiasi informazioni e per chiedere una consulenza gratuita, scrivi una mail a [email protected] o compila il form online Raccontaci il tuo caso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here