Home #IOINSEGNO Proroga ricorso Concorso scuola 2018. Trovata nuova illegittimità: l’esclusione dei docenti A23

Proroga ricorso Concorso scuola 2018. Trovata nuova illegittimità: l’esclusione dei docenti A23

4255
0

A seguito delle vostre numerose richieste, abbiamo deciso di prorogare i termini per aderire al ricorso e permettere la partecipazione al Concorso Scuola 2018. È dunque possibile aderire fino al 26 marzo (clicca qui per aderire). 

Abbiamo inoltre scoperto ulteriori illegittimità.  Il bando di concorso esclude, infatti, un’altra categoria di docenti: ossia tutti coloro che intendono presentare domanda di partecipazione per la nuova classe di concorso A23.

Ricordiamo che la suddetta classe di concorso è stata istituita per la prima volta dal Decreto del Presidente della Repubblica del 14 febbraio 2016, n. 19.

In riferimento alla stessa, l’art. 3 del Bando di concorso prevede che “I candidati che chiedono di partecipare alle procedure concorsuali per la classe di concorso A23 (Italiano L2) devono possedere i titoli di specializzazione previsti dal decreto del Ministro n. 92 del 23 febbraio 2016”.

Tuttavia, così come già avvenuto in sede di concorsone del 2016, per la classe di concorso in parola non sono mai stati attivati percorsi abilitanti idonei a consentire agli aspiranti al FIT il possesso dei requisiti richiesti. Per tale ragione, infatti, gli insegnanti che allora avevano presentato ricorso sono riusciti ad ottenere pronunce positive dal Consiglio di Stato che hanno consentito loro di partecipare a quella procedura concorsuale.

A23Si tratta, per altro, di docenti che sono spesso in possesso di altri titoli certificanti l’idoneità all’insegnamento dell’italiano ai discenti stranieri e che hanno di fatto insegnato tale materia presso le istituzioni di ogni ordine e grado, come docenti dell’istituzione scolastica al quale è affidato il compito di facilitare l’apprendimento dell’italiano come seconda lingua (L2) da parte degli studenti.

Contro tale illegittimità il nostro studio legale propone un ricorso volto a consentire la partecipazione al concorso ai docenti esclusi.

Per maggiori informazioni e per aderire al ricorso clicca qui.

Per ulteriori informazioni inviate una mail a info@avvocatoleone.com o chiamate il numero 0917794561

Per rimanere aggiornato iscriviti al nostro gruppo facebook “Scuola, Precariato e Concorsi”.

Per non perderti le notizie più importanti, clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai, direttamente nella tua casella newsletterdi posta elettronica, notizie sulle nostre campagne legali in corso, informazioni utili su tasse e rimborsibanche e mutuidiritti dei consumatoriscuolasanità, oltre a informazioni dettagliate su bandi e concorsi pubblici, e molto altro ancora. 

Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


3 + 3 =