Home Ricorso concorso Navigator

Ricorso concorso Navigator

Il nostro Studio è stato il primo a segnalare le irregolarità presenti sin nel bando e già è stato vinto il primo ricorso promosso dagli oltre 20,000 concorrenti che, seppur in possesso dei requisiti, sono stati ingiustamente esclusi.

Come avevamo previsto, il numero degli idonei non copre la totalità dei posti messi a bando nella provincia di Alessandria. Stessa situazione potrebbe verificarsi in altre province se alcuni vincitori decidessero di rinunciare all’incarico. Per tale ragione, siamo fermamente convinti che chi era in possesso dei requisiti avrebbe dovuto sostenere la prova.

Cosa vogliamo ottenere: l’ammissione alle prove suppletive che verranno fondatamente svolte visto l’accoglimento già del primo ricorso.

Inoltre, al test sono state inserite illegittimamente due quesiti in lingua inglese. La conoscenza di una lingua straniera non era prevista dal bando. pertanto è possibile proporre ricorso per annullare i quiz in questione e ottenere un aumento del punteggio.

RICORSO PER GLI ESCLUSI DALLA SELEZIONE

Ricorso avverso la mancata convocazione alla selezione.

Oltre 20 mila candidati pur essendo in possesso dei requisiti non potranno partecipare alla prova preselettiva in quanto l’art. 6 del bando dispone che “sono ammessi alla selezione i candidati in possesso dei requisiti di ammissibilità richiesti dall’art. 3 del presente Avviso, secondo un rapporto di 1 a 20 tra posizioni ricercate e candidature pervenute su base provinciale, in ragione del miglior voto di laurea”.

In altre parole, in base alla provincia scelta, alcuni candidati sono stati ammessi e altri, seppur con un voto di laurea maggiore, invece, sono rimasti esclusi. Un fattore questo fortemente discriminatorio che non garantisce parità di trattamento tra i candidati.

Possono aderire al Ricorso:

    • I soggetti che pur essendo in possesso di tutti i requisiti richiesti per l’ammissione alla procedura concorsuale, non sono stati ammessi alla preselettiva del 18 giugno.
  • Il costo dell’azione è di euro 150 euro per il ricorso collettivo, compresi Iva e cpa e C.U. (al raggiungimento dei 15 adesioni)
  • Il costo del ricorso individuale è di euro 1.500,00, compresi IVA e cpa, non comprensivi del C.U. che ammonta ad euro 325,00.

TERMINE DI ADESIONE

15 luglio 2019

RICORSO PER DOMANDE IN INGLESE

i test per la selezione dei 3000 Navigator erano presenti due domande in inglese. La verifica della conoscenza di una lingua straniera però non era compresa tra le materie della prova. L’eliminazione dei quesiti comporterà una correzione del punteggio ottenuto e un diverso posizionamento. Chi è stato escluso dalla selezione può rientrare tra gli idonei e accedere a eventuali scorrimenti, mentre chi è risultato idoneo, ovvero ha superato lo sbarramento dei 60 punti, può raggiungere invece la parte alta della graduatoria e aggiudicarsi un posto tra i vincitori.

La conoscenza di una lingua straniera, in una selezione pubblica, deve essere prevista da bando al pari delle altre materie oggetto di verifica. L’inglese, o più in generale la conoscenza di una lingua straniera, non era previsto, come invece altre materie quali informatica, economia aziendale, ecc. tutte elencate nel bando.

L’articolo 7.2 dell’avviso pubblico per Navigator chiarisce infatti gli argomenti del test: “La prova di selezione consiste in un test con domanda a risposta multipla costituito da 100 domande  così ripartite: 10 quesiti di cultura generale, 10 quesiti psicoattitudinali, 10 quesiti di logica, 10  quesiti di informatica, 10 quesiti sui modelli e strumenti di intervento di politica del lavoro, 10 quesiti  sul reddito di cittadinanza, 10 quesiti sulla disciplina dei contratti di lavoro, 10 quesiti sul sistema di  istruzione e formazione, 10 quesiti sulla regolamentazione del mercato del lavoro, 10 quesiti di  economia aziendale.  Il tempo complessivo a disposizione è di 100 minuti.  In considerazione della necessità di svolgere più sessioni d’esame e al fine di preservare la par condicio, la trasparenza, l’imparzialità e il buon andamento della selezione, saranno predisposte prove d’esame distinte ed equivalenti per ciascuna sessione.  Le domande che compongono le prove saranno estratte da un archivio di quesiti predisposti da un soggetto qualificato appositamente incaricato. Ciascun questionario sarà riprodotto con modalità casuale nell’ordine delle domande e delle risposte, in modo che ciascun candidato disponga di un questionario diverso”.

Possono aderire al Ricorso:

    • chi ha risposto in maniera errata alle domande in lingua inglese o ha lasciato in bianco le caselle.

Può aderire al ricorso se con l’aggiunta dei punti relativi alle domande contestate raggiunge i 60 punti o, in caso di idonei, ottiene un aumento del punteggio, tale da rientrare tra i vincitori.

  • Il costo del ricorso individuale è di euro 1.500,00, compresi IVA e cpa, non comprensivi del C.U. che ammonta ad euro 325,00.

TERMINE DI ADESIONE

15 luglio 2019

SPORTELLO PER LE SEGNALAZIONI DELLE IRREGOLARITÀ

Per contrastare tutte le illiceità del concorso navigator e tutelarvi al meglio, abbiamo anche aperto uno sportello per chi ha sostenuto le prove scritte e vuole segnalarci ogni irregolarità: fai click qui e inviaci una segnalazione

Per ricevere qualsiasi tipo di informazione invia una mail all’indirizzo info@leonefell.com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

Per informazioni immediate chiama 0917794561

Concorso Regione Campania, illegittimo il mancato riconoscimento delle lauree equipollenti

Sono stati pubblicati i primi due bandi del Concorso della Regione Campania che porterà a un totale di 10mila assunzioni. In questa prima fase,...

Prove scritte DSGA, cosa prevede il bando e come tutelarsi in...

dsga
Superata la preselettiva, i candidati del concorso DSGA dovranno adesso affrontare due prove scritte: la prima costituita da sei domande a risposta aperta, volta a...

Scorrimento 1148 Allievi Agenti Polizia di Stato: riaperti i termini del...

Alla luce del nuovo decreto del Capo della Polizia dello scorso 7 giugno, e forti delle nostre vittorie (abbiamo già fatto convocare a visita...

Ricorso DSGA, c’è tempo fino al 15 luglio per aderire e...

dsga
Pubblicati gli esiti delle prove preselettive del concorso per DSGA, quello che salta subito agli occhi è il notevole divario di punteggio minimo per...

Concorso Segretario Ars, illegittimi limite d’età e voto di diploma

Tra i requisiti per partecipare al concorso per 8 posti da Segretario parlamentare c’è il limite d’età fissato a 41 anni. Il bando inoltre non prevede...
Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.