Home Ricorso Ripam MAECI: illegittima la doppia soglia di sbarramento

Ricorso Ripam MAECI: illegittima la doppia soglia di sbarramento

1571
0

RICORSO

Ricorso Ripam MAECI

Il concorso per 44 funzionari da inquadrare nel profilo di funzionario dell’area della promozione culturale prevedeva un’illegittima doppia soglia di sbarramento. Non è la prima volta che ciò accade e il nostro studio legale ha già riportato un’importante vittoria nel 2016 contro la stessa amministrazione, contestando proprio la doppia soglia di idoneità.

Il nostro Studio è stato l’unico a vincere e a consentire ai ricorrenti di proseguire l’iter concorsuale. Oggi, come allora, ci troviamo a contrastare la medesima illegittimità.
Clicca qui per leggere la precedente sentenza

Secondo l’amministrazione, infatti, sono ammessi al prosieguo del concorso tutti coloro che hanno raggiunto un punteggio minimo di 56,7/70 alla preselettiva. Mentre saranno ammessi all’orale tutti coloro che avranno ottenuto alla prova scritta un punteggio di almeno 70/100.

Una prova preselettiva dovrebbe servire unicamente a scremare la platea dei partecipanti, individuando quei candidati che dimostrino di possedere le competenze minime richieste dal concorso. Risulta irrazionale, quindi, una soglia di  idoneità per il superamento della prova preselettiva maggiore di quella richiesta per la selezione vera e propria.

Riteniamo, pertanto, che possano proporre ricorso al Tar e chiedere l’ammissione alle prove scritte tutti i candidati che abbiano conseguito alla preselettiva un punteggio pari a 49/70 (cioè 70/100).

DOMANDE ERRATE

Alcuni candidati hanno inoltre segnalato la presenza di domande errate sia per la selezione di 44 funzionari di promozione culturale che per quella per 177 funzionari da inquadrare nel profilo di funzionario amministrativo, contabile e consolare. Per segnalarci le eventuali domande errate inviate una mail a info@leonefell.com

TIPOLOGIA DI RICORRENTE

Possono aderire al ricorso tutti coloro che hanno ottenuto un punteggio di almeno 49/70.

AUTORITÀ ADITA

  • TAR del Lazio – Roma

TERMINE DI ADESIONE

28 febbario

TIPOLOGIA DI RICORSO E MODULISTICA

  • Collettivo

COSTO DEL RICORSO

  • 300,00 euro

Per ricevere qualsiasi tipo di informazione invia una mail all’indirizzo info@leonefell.com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

Per informazioni immediate chiama 0917794561

Scorrimento 1148 Allievi Agenti, ecco chi sarà escluso

È stato pubblicato ieri in Gazzetta ufficiale ed è entrato in vigore ufficialmente oggi il “decreto semplificazioni” che comprende l’emendamento con le modifiche dei requisiti per lo...

Concorsi pubblici: necessaria la predeterminazione dei criteri di selezione

prove attitudinali
I criteri di valutazione delle prove di un concorso devono essere stabiliti nella prima riunione della commissione di valutazione, ovvero prima che siano conosciute...

Ricorso Ripam MAECI: illegittima la doppia soglia di sbarramento

ripam maeci
Il concorso per 44 funzionari da inquadrare nel profilo di funzionario dell’area della promozione culturale prevedeva un’illegittima doppia soglia di sbarramento. Non è la prima volta che ciò...

1148 Allievi Agenti: l’ok della Camera al Decreto semplificazioni

1148 Allievi agenti
Con 310 voti favorevoli, 245 contrari e un astenuto, la Camera ha dato il via libera al decreto semplificazioni, già approvato dal Senato lo scorso...

Concorso 1148 Allievi Agenti, candidati esclusi dallo scorrimento: il ricorso

1148 Allievi agenti
Un emendamento del Decreto semplificazioni, già approvato al Senato e in attesa di diventare legge entro il 12 febbraio, prevede una modifica dei requisiti...
Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.