Home Test Professioni Sanitarie e altri corsi a Numero Programmato

Test Professioni Sanitarie e altri corsi a Numero Programmato

212
0

CONTESTO

Lo scorso 13 settembre si sono conclusi i test d’accesso per il corso di laurea in Professioni sanitarie che comprende, al suo interno, diversi corsi di studio.

Al contempo, negli stessi giorni in molti atenei si sono svolti i test d’accesso alle facoltà a numero programmato come scienze della formazione primaria/psicologia/mediazione linguistica/biologia etc..

Oltre a tantissime segnalazioni su irregolarità nello svolgimento delle prove cfr casi Catania e Roma (se vogliamo citiamoli), lo studio legale ha potuto appurare che anche quest’anno molti Atenei hanno:

  • imposto un punteggio minimo per essere idonei, lasciando molti posti vacanti e non ridistribuendoli in favore degli inidonei (p. es. scienze della formazione primaria non si è ammessi in graduatoria se non si ottiene minimo 55 punti nel test);
  • formulato delle graduatorie in ordine di preferenza piuttosto che in ordine di punteggio favorendo coloro che avevano messo per prime scelte meno gettonate e svantaggiando coloro che, nonostante l’ottimo punteggio conseguito, avevano messo fra le prime scelte corsi più richiesti;
  • formulato graduatorie per Ateneo nonostante l’esame per i corsi di laurea in questione a numero programmato si svolga lo stesso giorno su tutto il territorio nazionale e nonostante le materie impartite siano identiche o pressoché identiche, dunque, svantaggiando coloro che hanno provato ad accedere in Facoltà con meno possibilità di ingresso o con più richiesta.

Inoltre in molti test erano presenti quesiti errati che lo studio sta sottoponendo all’analisi di soggetti con comprovata esperienza per valutarne la regolarità o meno.

TIPOLOGIA DI RICORRENTE

Tutti coloro che a settembre hanno sostenuto il test d’ingresso ad una facoltà a numero chiuso (diversa da Medicina/Odontoiatria) quale per esempio fisioterapia o scienze della formazione primaria o psicologia;

OBIETTIVO DA RAGGIUNGERE

Immatricolazione se il candidato:

  • ha riportato un punteggio inferiore alla soglia di idoneità ma nell’ateneo presso il quale ha svolto il test residuano posti vacanti non assegnati;
  • ha ottenuto un punteggio elevato ma è stato scavalcato nelle scelte perché altri candidati hanno messo scelte meno gettonate per prime;
  • vorrebbe immatricolarsi anche in altri atenei dove sono rimasti posti vacanti ma non gli viene permesso perché gli Atenei dicono che il test è differente da Ateneo ad Ateneo ed i posti non vengono redistribuiti su tutto il territorio nazionale;
  • ha sbagliato qualche quesito che lui ritiene non correttamente formulato; in questo caso chiederemo la rettifica del punteggio per farlo ammettere all’interno della rosa dei vincitori. Quindi prima di fare questo ricorso bisogna verificare se il candidato con il punteggio in più richiesto otterrebbe un punteggio utile alla immatricolazione.

I NOSTRI PRECEDENTI

Lo studio legale ha ottenuto diverse pronunce favorevoli in tema di immatricolazione ad anni successivi ai primi per studenti laureandi o laureati in altri corsi di laurea.

La giurisprudenza è molto favorevole ed accoglie i ricorsi incentrati su:

  • mancato raggiungimento di un punteggio di idoneità se sono rimasti posti vacanti non redistribuiti;
  • erronea formulazione della graduatoria se, in caso di più scelte, viene stilata in ordine di priorità delle stesse piuttosto che in ordine del punteggio ottenuto;
  • richiesta di immatricolazione presso un altro ateneo dove residua un posto vacante.

AUTORITÀ ADITA

Tar del capoluogo più prossimo all’Ateneo verso il quale si chiede la immatricolazione.

TERMINE PER ADEIRE AL RICORSO

Le adesioni dovranno pervenire in studio entro il 31 ottobre

TIPOLOGIA DI RICORSO E MODULISTICA

  • Individuale: € 1.500,00 OLTRE C.U.

Per ricevere qualsiasi tipo di informazione invia una mail all’indirizzo info@avvocatoleone.com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

Per informazioni immediate chiama 0917794561

Da Terapia della neuro a Fisioterapia senza test: ok anche del...

fisioterapia
Già laureata in “Terapia della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva” e in virtù degli esami già sostenuti, aveva richiesto l’iscrizione ad anno successivi al...

Da Professioni sanitarie a Fisioterapia senza test: l’ok anche del Tar...

fisioterapia
Era già laureato in "Terapia della neuro e Psicomotricità età evolutiva” e in “Scienze Riabilitative delle Professioni Sanitarie” e, in virtù degli esami già...

Test Medicina 2018, al via il ricorso straordinario

test d'ammissione Medicina
Certi delle ragioni del nostro ricorso e fiduciosi grazie ai primi esiti positivi (Test Medicina 2018, vinto il ricorso!), abbiamo deciso di predisporre un...

Anni successivi al primo, Uniss non rispetta il bando: graduatoria illegittima

L’università di Sassari stila la graduatoria per anni successivi al primo per Odontoiatria, ma contraddicendo il bando, inserisce prima chi proviene da altri atenei...

Test Medicina 2018, vinto il ricorso!

medicina
A pochissimi giorni dal test d'accesso ecco già pubblicato il primo provvedimento positivo con il quale il Tar Lazio chiede delucidazioni al Miur sulla...
Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.