Home Test d'Ammissione Test Medicina 2016/17, posti vacanti a Palermo: accolto il ricorso!

Test Medicina 2016/17, posti vacanti a Palermo: accolto il ricorso!

Test Medicina 2016/17. La studentessa risultava prenotata presso l’Ateneo di Roma – La Sapienza (sesta scelta) nonostante l’Università di Palermo (prima scelta) avesse ancora diversi posti disponibili.

Test Medicina 2016/17, il meccanismo fallace dello scorrimento della graduatoria

logoLa studentessa, dopo avere regolarmente sostenuto i test di accesso alla facoltà di medicina, chirurgia e protesi dentaria, aveva conseguito un ottimo punteggio, tale da permetterle di collocarsi utilmente in graduatoria.

A seguito degli scorrimenti di graduatoria la stessa aveva raggiunto nel mese di dicembre 2016 lo status di “prenotato” presso l’università di Roma – la Sapienza. Università che rappresentava la sesta scelta della studentessa che, nella domanda di partecipazione, aspirava – come prima scelta – ad iniziare il percorso universitario presso l’ateneo palermitano.

Test di Medicina 2016/2017, posti liberi ma nessuno scorrimento

GRADUATORIE_hd_tpLa studentessa, rivoltasi al nostro studio legale, lamentava, però, l’inerzia dell’Università di Palermo che, nonostante la presenza di diversi posti disponibili, aveva dichiarato al CINECA di aver esaurito i posti e, dunque, non procedeva ai dovuti scorrimenti di graduatoria.

Lo studio legale, analizzando la graduatoria, contando uno per uno gli immatricolati presso l’Ateneo panormita, si accorgeva dell’errore e chiedeva all’Università, prima stragiudizialmente, e poi in via giudiziale, di rettificare e, per l’effetto, di disporre la immatricolazione della ricorrente nei posti rimasti vacanti mai assegnati nonostante l’Ateneo dichiarava, erroneamente, che i posti erano esauriti.

Il Tar del Lazio, con una prima ordinanza, al fine di chiarire la posizione della studentessa, chiedeva al MIUR ed all’Ateneo palermitano chiarimenti in ordine alla mancata immatricolazione presso l’Università di Palermo, verificando che in effetti, in base ai calcoli prodotti dallo studio, vi erano ancora dei posti disponibili presso detta università.

Test di Medicina 2016/2017, l’immatricolazione presso l’università di Palermo

Con la recente ordinanza cautelare, il TAR del Lazio, constatando la mancata esecuzione alla precedente richiesta di chiarimenti avente ad oggetto sia la presenza di posti disponibili presso l’ateneo di Palermo sia la possibilità di immatricolarsi presso la predetta università, ha ordinato la immediata immatricolazione della candidata.

In particolare, l’inerzia del MIUR e dell’Università di Palermo ha, di fatto, consentito al giudice di ritenere corretta la tesi dello studio legale circa la presenza di posti disponibili presso l’ateneo di Palermo. Disponibilità che ha portato il Giudice a disporre  l’immatricolazione della studentessa presso l’ateneo Palermitano.

Test di Medicina 2016/2017, sussistono posti vacanti?

Chiunque si trovi nella medesima situazione della ricorrente, può dunque promuovere un ricorso volto a contestare la dicitura esaurimento dei posti. Ciò indipendentemente dal fatto che ci si sia, nel frattempo, dovuti già immatricolare presso un altro Ateneo che non rappresenta la migliore scelta del candidato.

Tale ricorso si rivolge solo a coloro che hanno un punteggio molto alto e che, nonostante ciò, non possono immatricolarsi nella sede migliore in quanto l’Ateneo, erroneamente, ritiene esauriti i posti.

Per tale ragione necessario proporre un ricorso al Tar attraverso cui dimostrare che l’ateneo ha ancora dei posti disponibili. Il superamento di tale prova consentirà al ricorrente di immatricolarsi presso l’ateneo desiderato (e meritato).

Se ti trovi in tale situazione e desideri avere maggiori informazioni, mandaci una mail a [email protected]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here