Home Senza categoria Test Medicina 2019: i punteggi non corrispondono? Ecco cosa fare

Test Medicina 2019: i punteggi non corrispondono? Ecco cosa fare

 

Dopo la pubblicazione dei punteggi anonimi del Test Medicina 2019, i candidati che ricordavano il proprio codice etichetta hanno potuto verificare il punteggio ottenuto. Dalle segnalazioni è emerso però che alcuni studenti che ricordavano perfettamente il codice alfanumero hanno riscontrato un’incongruenza nel punteggio, per la maggior parte dei casi il punteggio ottenuto risulta essere più basso di quanto calcolato con l’uscita delle domande del test.

L’unica cosa da fare in questo caso è aspettare il 27 settembre, data in cui nella propria area riservata su Universitaly i candidati potranno visionare il proprio compito, la scheda anagrafica e il relativo punteggio.

Non tutti coloro che hanno svolto il Test di ammissione entreranno nella graduatoria nazionale pubblicata dal Ministero. Secondo quanto prescritto dal bando, accederà in graduatoria nazionale chi ha ottenuto un punteggio minimo di 20/90.

Non tutti gli idonei riusciranno a immatricolarsi, ma solo chi ha totalizzato un punteggio migliore. Per essere sicuri di essere ammessi il punteggio minimo teorico – secondo il calcolo degli esperti di AlphaTest – è 41,7. Ma si potrà anche entrare con un punteggio di poco inferiore, ma a patto di avere indicato tutte le preferenze sia per Medicina che per Odontoiatria.

Da Odontoiatria a Medicina senza test

Passare da Odontoiatria a Medicina, e viceversa, senza test d’accesso è ora possibile. Il Miur, dopo anni di battaglie condotte proprio dal nostro studio, ha finalmente sancito il passaggio senza test d’accesso, previa verifica dell’effettiva disponibilità dei posti.

Leggi: Da Odontoiatria a Medicina senza test, nostro ricorrente immatricolato a Ferrara!

>>> Hai partecipato al Test Medicina 2019?

Se hai notato domande errate, fuorvianti o non inedite e desideri inviarci una segnalazionecompila il form qui in basso. Se non hai notato alcuna anomalia, ma desideri ugualmente essere informato sugli sviluppi della vicenda e sulle nostre azioni, compila il form e sarai informato tempestivamente!

Per contattare il nostro staff legale invia una mail a info@leonefell.comnewsletter

Vuoi ricevere le notizie direttamente nella tua mail? Clicca qui e iscriviti alla newsletter

Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


1 + 6 =