Home Concorsi Concorso per 89 funzionari della Regione Toscana, nostra vittoria al Tar!

Concorso per 89 funzionari della Regione Toscana, nostra vittoria al Tar!

89 funzionariAvevano partecipato alla prova preselettiva del concorso per 89 funzionari amministrativi indetto dalla Regione Toscana, ma ravvisando anomalie nelle modalità di consegna delle schede anagrafiche e del test hanno contattato il nostro Studio per proporre ricorso.

Analizzati gli atti del concorso, il nostro staff legale ha individuato una palese violazione del principio dell’anonimato che dovrebbe invece essere garantito in tutte le procedure selettive, ovvero il mancato imbustamento delle prove. I giudici del Tar hanno accolto le nostre tesi e ammesso i ricorrenti alle successive fasi del concorso.

Le “modalità di raccolta delle schede anagrafiche e delle risposte – si legge nell’ordinanza del Tar Toscana – non (sono state) rispettose del principio fondamentale dell’anonimato e rendevano possibile la violazione del detto principio nella fase anteriore alla sigillatura delle urne con le schede (…). La rilevanza del vizio in questione appare ancora più evidente in un contesto in cui la Commissione ha deliberato, al verbale n. 1 del 29 giugno 2020, di prevedere un questionario con scansione unica per tutti i candidati (così discostandosi dalla scelta prevista nel capitolato speciale intercorrente con la ditta incaricata della gestione dei test, di “randomizzare” le domande “in maniera tale che ogni candidato abbia una diverso ordine delle domande e delle relative risposte del test”); scelta che ha reso, sempre in astratto ed in ipotesi, più agevoli possibili violazioni del principio di anonimato e delle esigenze di integrità della correzione delle schede concorsuali nella fase anteriore alla definitiva sigillatura dei plichi”.

Alla luce di tale violazione, i giudici hanno confermato l’ammissione dei nostri ricorrenti al prosieguo delle prove concorsuali.  

Pertanto chiunque si trovi ad affrontare un concorso e a ravvisare una simile anomalia, può contattare il nostro Studio per ottenere la dovuta tutela. Per comunicare con il nostro staff invia una mail a info@leonefell.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


5 + 1 =