Home Concorsi Concorso Rai per 90 giornalisti: segnalate domande errate alla preselettiva

Concorso Rai per 90 giornalisti: segnalate domande errate alla preselettiva

raiSegnalate domande errate o fuorvianti alla prova preselettiva per il concorso per 90 giornalisti indetto dalla Rai che si è svolta lo scorso 10 ottobre. Tante le mail ricevute in queste ore dal nostro Studio legale, inviate dai candidati che hanno preso visione del proprio questionario.

Una volta accertata l’erroneità dei quesiti sarà possibile contestarli al Tar per ottenere l’aggiornamento del punteggio. L’annullamneto di uno o più domande errate o fuorvianti consentirà infatti l’attribuzione di un punteggio realitvo alle domande contestate e dunque il raggiungimento della soglia minima per essere ammessi alle successive prove di concorso.

Già in passato, il nostro staff legale ha contestato quesiti errati in selezioni per giornalisti, come quella per lUfficio stampa alla Regione siciliana. I giudici amministrativi hanno accolto le nostre tesi ammettendo i nostri ricorrenti alle successive prove del concorso.

Di seguiti i quesiti finora segnalati che sono già al vaglio dei nostri esperti per verificarne la contestabilità:

N. 28 A norma del Contratto nazionale di lavoro giornalistico 2013-2016, art. 19, il godimento della maggiorazione della retribuzione per la festività del santo patrono della città in cui ha sede l’azienda giornalistica NON può essere spostata ad altro giorno qualora coincida con:

  • A il 6 gennaio
  • B la domenica
  • C il 2 giugno
  • D il 1° maggio

N. 36 In base al codice di autoregolamentazione delle trasmissioni di commento degli avvenimenti sportivi, nel caso di trasmissioni di informazione sportiva le emittenti e i fornitori devono adottare misure per la possibile identificazione di chi si collega telefonicamente, in audio o in audiovideo?

  • A Solo di chi si collega telefonicamente
  • B Sì, devono
  • C Solo con il loro consenso
  • D No, è fatto divieto

N. 42 A norma del Contratto nazionale di lavoro giornalistico 2013-2016, art. 34, il licenziamento del giornalista per giusta causa:

  • A deve essere comunicato con almeno 72 ore di anticipo dall’editore al Comitato di redazione, affinché questo possa esprimere un parere preventivo
  • B deve essere approvato dal Comitato di redazione
  • C deve essere solamente comunicato tempestivamente dall’editore al Comitato di redazione
  • D non prevede obblighi informativi a carico dell’editore verso il Comitato di redazione

Per comunicazioni con il nostro staff legale o per segnalare uno o più domande errate o fuorvianti invia una mail a info@leonefell.com

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


2 + 3 =