Home Concorsi Errata valutazione dell’elaborato, il Tar la riammette al concorso

Errata valutazione dell’elaborato, il Tar la riammette al concorso

insufficienza prova scrittaAveva partecipato al concorso interno per la promozione alla qualifica di Ispettore superiore della Polizia di Stato, ma non trovandosi ammessa alla seconda prova scritta, richiede l’accesso agli atti per poter visionare il proprio elaborato. Certa che la valutazione espressa dalla Commissione giudicatrice fosse errata e illegittima ha proposto ricorso al Tar e i giudici amministrativi la riammettono al concorso.

La ricorrente sosteneva infatti che la Commissione non aveva correttamente indicato le ragioni per le quali l’elaborato non sarebbe stato meritevole della sufficienza, attribuendo un voto molto basso rispetto alla votazione minima di 35/50, senza tra l’altro la presenza di specifici segni di correzione tracciati sull’elaborato. Per quanto riguarda i contenuti, dimostrerebbero, al contrario della valutazione (“elaborato estremamente lacunoso”), una buona conoscenza della materia e la conformità dell’elaborato rispetto alla traccia proposta.

Alla luce di ciò, il Tar del Lazio ha accolto il ricorso e riammesso la ricorrente al prosieguo del concorso.

Pertanto, chiunque ritenga di aver subito una valutazione errata può contattare il nostro studio, inviando una mail a [email protected], per ricevere la dovuta tutela.

newsletter

Vuoi ricevere le notizie direttamente nella tua mail? Clicca qui e iscriviti alla newsletter

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here