Home Abilitazione Forense Esame Avvocato 2015: a Palermo tante insufficienze, Sabato riunione con i bocciati

Esame Avvocato 2015: a Palermo tante insufficienze, Sabato riunione con i bocciati

esame avvocato 2015Esame Avvocato 2015: a Palermo tante insufficienze, Sabato riunione con i bocciati

Anche quest’anno, l’esame scritto per il conseguimento dell’abilitazione forense si conferma una vera e propria lotteria. Percentuali basse in molte città italiane e tanti dubbi sulla correttezza dell’operato delle Commissioni di valutazione. Della vicenda, nota da anni al nostro studio legale, vi avevamo già parlato qualche giorno fa in una precedente news. Oggi, a Palermo, sono stati pubblicati i nomi dei candidati ammessi all’orale. Anche in questo caso la percentuale di promossi è stata bassissima, attestandosi intorno al 40%. Dopo la ricezione delle mail con gli esiti, molte persone ci hanno contattato per esprimere la loro perplessità in merito alle valutazioni. Ebbene, molti compiti sono stati valutati con voti bassissimi: 20, 23, 25 al massimo. A ciò si aggiunga la circostanza, a quanto pare verificata, che gli elaborati d’esame sarebbero privi di giudizio espresso. All’ermetica votazione numerica, quindi, non sarebbe corredata la prevista motivazione letterale.

Esame avvocato 2015: le pronunce precedenti

Il Tar Palermo, e il Consiglio di Giustizia Amministrativa, si sono già espressi sulla mancanza di giudizio espresso nelle prove d’esame e, accogliendo i nostri ricorsi, hanno  disposto la ricorrezione degli elaborati dei candidati bocciati lo scorso anno.

La mancanza di trasparenza nei giudizi della Commissione sta al centro dei primi commenti raccolti dal nostro studio. Tanti giovani colleghi, che vedono nella giornata odierna un imprevisto e immotivato stop al proprio cursus professionale, sono concordi nel ritenere che l’attuale abilitazione forense si riduca ad un esame aleatorio, ingiusto, incapace perfino di indicare con certezza gli eventuali errori profusi.

Esame Avvocato 2015: il nostro staff pronto a far valere la meritocrazia

Il nostro staff, forte delle vittorie processuali dello scorso anno (ordinanza Tar Sicilia sez. Palermo n. 1129/2015, ordinanza Tar Sicilia sez. Palermo n. 1231/2015; ordinanza Tar Sicilia sez. Catania n.00919/2015), è pronto ad intraprendere una grande battaglia legale volta all’affermazione della trasparenza e della meritocrazia. Per tale ragione, sabato 2 Luglio alle ore 17, presso la nostra sede di via Libertà 62, terremo un incontro con tutti  i candidati esclusi dalla fase orale. Sarà un modo per ascoltare le vostre segnalazioni, approfondire gli aspetti giuridici della nostra azione legale, fare luce sulle zone d’ombra che hanno caratterizzato l’esame d’abilitazione.

Indipendentemente dalla partecipazione all’evento di sabato, tutti gli aspiranti avvocati che abbiano ricevuto delle votazioni insufficienti agli elaborati, possono contattarci scrivendo una mail a “Raccontaci il tuo caso”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


8 + 5 =