Licenziamento del dipendente per scarso rendimento: non bastano numerose contestazioni disciplinari!

Licenziamento del dipendente per scarso rendimento: non bastano numerose contestazioni disciplinari!

Ripetute sanzioni disciplinari non comportano il licenziamento per scarso rendimento.

norma_default200Ad avviso della Cassazione ( Cassazione Civile – Sez. Lavoro – Sentenza  14 febbraio 2017 , n. 3855) non basta cumulare diverse sanzioni disciplinari comminate, per sostenere automaticamente il licenziamento per scarso rendimento.
In altri termini, lo scarso rendimento non può essere di per sé dimostrato dai plurimi precedenti disciplinari del lavoratore già sanzionati in passato, salvo volere ammettere una indiretta sostanziale duplicazione degli effetti di condotte ormai esaurite. Affinchè il licenziamento per scarso rendimento sia legittimo il datore di lavoro è tenuto invece a provare l’inadeguatezza qualitativa o quantitativa della prestazione.
Nel caso di specie, l’azienda censurava svariati comportamenti del dipendente. Nello specifico, ritardi, anche di notevole entità, nel prendere servizio; mancato rispetto degli orari di partenza e di marcia dei mezzi di servizio condotti; mancata effettuazione delle fermate di servizio; inottemperanza a disposizioni aziendali; omessa giustificazione di assenze. Da qui il licenziamento per scarso rendimento operato dal datore.
Il provvedimento espulsivo è stato tuttavia ritenuto illegittimo dalla Corte di Cassazione, secondo cui non si può parlare di scarso rendimento in caso di cumulo di sanzioni disciplinari subite dal dipendente.

Adriana Costanzo per Norma.dbi.it

Categorie

Hai bisogno di altre informazioni?

small_c_popup.png

Diffida CIG Covid - Società

Inserisci I Dati E Ricevi La Diffida Pronta Con I Tuoi Dati!

small_c_popup.png

Diffida CIG Covid - Impresa individuale

Inserisci i dati e Ricevi la diffida pronta con i tuoi dati!