Home Ricorso MMG 2018

Ricorso MMG 2018

Anche quest’anno, i test di accesso alla Scuola di formazione in Medicina generale – MMG 2018 hanno nuovamente rappresentato, per migliaia di studenti, la manifestazione di una procedura fallace e per nulla meritocratica.

Abbiamo ricevuto centinaia di segnalazioni da parte di candidati che hanno lamentato la presenza di domande errate o fuorvianti. Il nostro team di esperti ha valutato i quesiti da voi segnalati e stabilito quali di questi posso essere contestati.

In alcune regioni, sono state registrate irregolarità talmente gravi da minare la legittimità dell’intera procedura e rendere nulle le graduatorie regionali: violazione dell’anonimato, omessa verbalizzazione, nuova graduatoria approvata oltre i termini, con commissione decaduta.

TIPOLOGIA DI RICORRENTE

Possono aderire al ricorso tutti coloro che hanno risposto in maniera errata alle domande e ottenere una variazione del punteggio, guadagnando così punti in più ai fini dell’immatricolazione.

OBIETTIVO DA RAGGIUNGERE

  • Ammissione dei ricorrenti al corso di formazione specialistica in medicina generale;

AUTORITÀ ADITA

Tar

TIPOLOGIA DEL RICORSO

  • Individuale

COSTO

  • Il costo dell’azione individuale è di euro 2000 compresi Iva e cpa, escluso il costo del contributo unificato pari a 650 euro.

TERMINE DI ADESIONE

Il termine ultimo di adesione al ricorso 15 marzo 2019

DOMANDE ERRATE

In particolare risultano errati o fuorvianti i seguenti quiz di seguito elencati e numerati secondo la numerazione del test:

11. Quale dei seguenti NON è un test di routine nello studio dell’ipertensione arteriosa di nuovo riscontro?

  • a. Dosaggio dell’emoglobina
  • b. Dosaggio della creatinina sierica
  • c. ECG a dodici 12 derivazioni
  • d. Dosaggio della kaliemia e natriemia
  • e. Dosaggio emoglobina glicata (HbA1c)

Nelle ultime linee guida sull’ipertensione (ESC 2018) tutti gli esami  elencati nelle risposte sono richiesti di routine nello studio dell’ipertensione arteriosa.

14. L’effetto analgesico dei FANS nel dolore lieve/moderato aumenta con l’aumentare della dose?

  • a. Si
  • b. Solo nel dolore periferico
  • c. No
  • d. Solo con l’associazione fra FANS
  • e. Solo per Diclofenac e Ketorolac

Tale quesito è senza dubbio fuorviante e nessuna delle risposte può essere considerata corretta, in quanto non viene considerato l'”effetto tetto”, per cui all’aumentare della dose aumenta l’effetto, ma solo fino a una determinata concentrazione, oltre la quale aumentano solo gli effetti collaterali e non quelli benefici.

  1. Quale è la percentuale di sopravvivenza secondo le curve di Kaplan Maier per il tumore del colon di stadio II a 5 anni?
  • a. 90-75%
  • b. quasi il 100%
  • c. 80-60%
  • d. 60-40%
  • e. <40%

La domanda è senz’altro fuorviante in quanto, senza uno studio di riferimento, non è possibile dare una risposta. Vi sono infatti diversi studi riconosciuti che, facendo riferimento alle curve di Kaplan Maier, riportano percentuali differenti.

  1. In che range di età è prevista l’esenzione dal costo per lo screening mammografico a livello nazionale?
  • a. Dai 45 ai 69 anni, ogni 2 anni
  • b. Oltre i 60 anni, ogni 2 anni
  • c. Dai 50 ai 69 anni, ogni anno
  • d. Dai 50 ai 75 anni, ogni 5 anni
  • e. Dai 50 anni per tutta la vita, ogni 2 anni

La risposta ritenuta corretta è la A, ma stando al sito del Ministero della Salute “Lo screening per la diagnosi precoce del tumore mammario si rivolge alle donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni e si esegue con una mammografia ogni 2 anni”, quindi la risposta corretta non è tra quelle elencate.

  1. Nel corso della RCP (Rianimazione Cardio Polmonare) quando è consigliato il cambio di posizione tra due soccorritori?
  • a. Quando il soccorritore che sta effettuando il massaggio cardiaco inizia ad essere “stanco”
  • b. Ogni 5 minuti
  • c. Ad ogni fase di analisi del defibrillatore automatico esterno (DAE) o comunque ogni 2 minuti
  • d. Ad ogni ciclo di 30:2
  • e. Ogni 10 cicli di 30:2

Corrette sia la risposta A che la C. 

  1. Qual è il range di valori di emoglobina glicata da mantenere in un soggetto con Diabete Mellito tipo II compensato per prevenire l’incidenza e la progressione delle complicanze microvascolari?
  • a. Inferioire a 30 mmol/mol (4,9%)
  • b. Fino a 45 mmol/mol (6,3%)
  • c. Non è correlato ad incidenza di complicanze
  • d. Superiore a 60 mmol/mol (7,6%)
  • e. 48-53 mmol/mol (6,5-7%)

La domanda parla di “range”, ma le linee guida del 2018 evidenziano che per evitare il rischio di insorgenza e progressione microvascolare e macrovascolare l’emoglobina glicata deve essere <6.5. Per tale motivo, la risposta che appare più corretta è la B (fino a 6.3).

  1. Nell’impostazione della terapia di una infezione polmonare bisogna tener conto che alcuni antibiotici comunemente usati hanno anche un’azione antitubercolare. Quale tra i seguenti?
  • a. Claritromicina
  • b. Cotrimossazolo
  • c. Levofloxacina
  • d. Amoxicillina – acido clavulanico
  • e. Metronidazolo

La risposta C è corretta, ma risultano corrette anche la A e la D, in quanto anche la Claritromicina e l’Amoxicillina – acido clavulanico possono avere azione antitubercolare.

Per ricevere qualsiasi tipo di informazione invia una mail all’indirizzo info@leonefell.com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

Per informazioni immediate chiama 0917794561

Diritto alla salute, vittoria al Consiglio di Stato per 150 medici...

Non avevano potuto accedere alla scuola di Specializzazione medica in quanto il Miur aveva chiuso le graduatorie senza però tenere conto delle eventuali rinunce...

Specializzazioni mediche: vittoria al Consiglio di stato per l’assegnazione dei posti...

Non avevano potuto accedere alla scuola di Specializzazione medica in quanto il Miur aveva chiuso le graduatorie, senza però tenere conto delle eventuali rinunce...

SSM 2018/2019, illegittima la richiesta di certificazione C1 per gli stranieri

Il bando di ammissione alle Scuole di Specializzazione di Area sanitaria, SSM 2018/2019, è illegittimo nella parte in cui prevede per i cittadini stranieri, sia che...

Scuole di Specializzazione, come ottenere il trasferimento d’ateneo

Dopo aver intrapreso gli studi presso una Scuola di specializzazione può capitare che uno studente abbia la necessità di trasferirsi in un’altra città. Le università sono...

Specializzazioni mediche, il sì del Tribunale di Palermo al rimborso!

Aveva iniziato il corso di specializzazione in Nefrologia presso l’Università di Palermo nell’anno accademico 1989/90. Nel 2016, assistito e difeso dal nostro studio con la collaborazione dell'avv....
Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.