Home Riconoscimento titolo abilitativo in Romania - Giudice del lavoro

Riconoscimento titolo abilitativo in Romania – Giudice del lavoro

riconoscimento titolo abilitativo in romania

Dopo le pronunce positive del Tar Lazio e del Consiglio di Stato, anche la giurisdizione ordinaria ha statuito il riconoscimento del titolo abilitativo in Romania. Il giudice del Lavoro di Nocera inferiore ha già accolto un ricorso cautelare obbligando il Miur al riconoscimento del titolo abilitativo conseguito in Romania, oltre al reinserimento del docente nella II fascia delle graduatorie d’istituto.

Qualora non vi sia già un procedimento in corso presso il Tar, è dunque possibile ricorrere direttamente al Giudice del lavoro per impugnare le istanze di rigetto.

TIPOLOGIA DI RICORRENTE

Possono aderire tutti i docenti che hanno ricevuto il rigetto dell’istanza di riconoscimento dell’abilitazione in Romania

TERMINE DI ADESIONE

31 luglio 2020

Per ricevere qualsiasi tipo di informazione invia una mail all’indirizzo info@leonefell.com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

Per informazioni immediate chiama 0917794561

Riconoscimento titolo di abilitazione e specializzazione in Romania: webinar gratuito!

romania
Lunedì 18 gennaio alle ore 17, gli avvocati Francesco Leone, Simona Fell e Tiziana De Pasquale, responsabile del dipartimento di Diritto scolastico del nostro...

Abilitazione in Romania, esclusa dall’Usr Lazio: vittoria al Tar e assunzione...

assunzione in ruolo
Era stata ammessa con riserva alla procedura concorsuale indetta dall’Usr Lazio per l’immissione in ruolo per aver conseguito il titolo abilitativo in Romania. Nonostante...

Mobilità e 104, docente con genitore disabile trasferita nella sede scelta!

mobilità
Il giudice del lavoro ha accolto il ricorso di una docente, nostra ricorrente, a cui non era stata accettata la domanda di trasferimento. La...

Concorso straordinario, sì del Tar alla prova suppletiva per chi è...

covid
Il Tar Lazio dà parere favorevole alle prove suppletive per i docenti in quarante Covid costretti a saltare il concorso straordinario scuola. Una decisione...