Riconoscimento lauree e titoli accademici conseguiti all’estero

riconoscimento titolo

Come riconoscere i titoli esteri?

Non hai ottenuto il riconoscimento del tuo titolo in Italia? Non temere, c’è una soluzione! I titoli accademici di studio stranieri non hanno valore legale in Italia, per questo motivo per essere utilizzati nel nostro paese bisogna chiedere il loro riconoscimento.

Il procedimento di riconoscimento varia a seconda che il riconoscimento sia destinato a conferire valore legale al titolo accademico o sia destinato a permettere di ottenere l’accesso ai pubblici concorsi o benefici specifici.

In genere il procedimento di riconoscimento accerta che un titolo di studio estero equivalga ad uno italiano. È importante sapere che esiste uno strumento adottato dall’Unione europea per classificare i vari titoli.

Vuoi ottenere il riconoscimento accademico di titoli di studio e lauree conseguite all’estero?

La modalità per ottenere il riconoscimento di un titolo accademico conseguito all’estero attribuendogli lo stesso valore legale di uno ottenuto in Italia si chiamava equipollenza e viene rilasciato a specifiche condizioni esclusivamente dagli Atenei italiani.

Quindi devi inoltrare la domanda all’Università di tuo interesse, che analizzerà i tuoi titoli per verificare che corrispondono ad uno italiano, ed entro 90 giorni potranno:

1) Riconoscere l’equipollenza;

2) Riconoscerla parzialmente richiedendo integrazioni;

3) non riconoscerla.

Sia i cittadini UE sia gli extraUE possono richiedere il provvedimento di riconoscimento.

Cosa fare in caso di “non riconoscimento”?

Il nostro studio legale è schierato sempre dalla parte degli studenti italiani e stranieri, ottenendo numerose vittorie in merito ai riconoscimenti dei titoli esteri.

Nel caso in cui non ti viene concesso il riconoscimento del titolo, contattaci, e risolveremo il problema.

Riconoscimento di titoli diversi dalla laurea

Il riconoscimento dei titoli conseguiti all’esterno non comprende solo ed esclusivamente il titolo di laurea, infatti, a seconda delle esigenze del singolo, può verificarsi la necessità di riconoscere altri titoli.

Se vuoi riconoscere in Italia un altro titolo, di seguito ti indichiamo, le pubbliche amministrazioni che si occupano di riconoscere altri titoli esteri.

TITOLIA CHI INVIARE LA DOMANDA
Dottorato di ricerca conseguito all’esteroMinistero dell’Università e della Ricerca
Titoli di Teologia e Sacra scrittura ed altri titoli oggetto di ulteriori accordi tra lo Stato italiano e la Santa SedeMinistero dell’Università e della Ricerca
Titolo artistico/musicale/coreutico Ministero dell’Università e della Ricerca
Titolo abilitante all’ insegnamento o di percorsi di specializzazione post laurea  per determinati insegnamentiMinistero dell’Istruzione
qualifica professionale di ricercatore valida per tutti i concorsi pubbliciMinistero dell’Università e della Ricerca
Qualifiche professionali Ministeri competenti per materia che vigilano sulle rispettive professioni in Italia

E per l’accesso ai concorsi pubblici?

Per i concorsi esiste l’equivalenza che permette di partecipare a un concorso senza che venga rilasciato un titolo italiano o senza l’equipollenza.
I cittadini UE e non UE possono, infatti, partecipare ai concorsi italiani cui segua l’instaurazione di rapporto di lavoro subordinato sia a tempo determinato che a tempo indeterminato, a condizione che presentino una dichiarazione di equivalenza del titolo conseguito all’estero.

Sono esclusi da questa procedura, i procedimenti di selezione delle pubbliche amministrazioni diversi dal pubblico concorso per l’assunzione.

In questo caso il riconoscimento ha valore solo per l’accesso al concorso a cui si vuole partecipare e viene rilasciato quando effettivamente serve, cioè, al momento del superamento delle prove scritte di cui l’interessato deve dare immediata comunicazione al Ministero per concludere il procedimento pendente. Oppure al momento indicato nel bando di concorso.

La domanda

La domanda di equivalenza va presentata su apposito modulo, allegando i documenti richiesti, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e al Ministero dell’Università e della Ricerca.

Riconoscimento per benefici specifici

Come alternativa alla vecchia equipollenza) è possibile richiedere, per specifiche finalità (iscrizione ai centri per l’impiego, borse di studio, riscatto laurea, pensioni, pratica o tirocinio post laurea, concorsi), un riconoscimento finalizzato del livello di studio conseguito all’estero, ed attua una comparazione sul tipo di titolo e livello di studio conseguito all’estero con il medesimo tipo e livello di un titolo italiano.

La domanda: come procedere

L’interessato deve, quindi, presentare domanda di valutazione del proprio titolo all’amministrazione che gestisce una delle procedure sopra specificate, la quale si rivolge al MUR per ottenere il riconoscimento effettuato dal ministero stesso o per il parere sul riconoscimento effettuato dall’amministrazione stessa.

In caso di diniego

Qualora il provvedimento sia di diniego al riconoscimento, è possibile chiedere il riesame al MUR o all’amministrazione procedente entro trenta giorni dalla notifica.

Se a fronte del riesame si conferma il diniego è necessario proporre ricorso. In tal caso, ti aiuteremo ad ottenere il riconoscimento!

Inviaci una mail a [email protected]

Sei un docente? Scopri come riconoscere il tuo titolo conseguito all’estero

Sei un professionista in ambito sanitario? Scopri come ottenere il riconoscimento del tuo titolo



03/12/2021

Categorie

Hai bisogno di altre informazioni?

small_c_popup.png

Diffida CIG Covid - Società

Inserisci I Dati E Ricevi La Diffida Pronta Con I Tuoi Dati!

small_c_popup.png

Diffida CIG Covid - Impresa individuale

Inserisci i dati e Ricevi la diffida pronta con i tuoi dati!