Home Concorsi - Insufficienza prova scritta

Concorsi – Insufficienza prova scritta

RICORSO

Concorsi – Insufficienza prova scritta

  • Impugnazione del provvedimento di esclusione da una procedura concorsuale bandita dalla Pubblica Amministrazione o dalle Forze Armate e di Polizia.

TIPOLOGIA DI RICORRENTE

  • Possono aderire al Ricorso tutti coloro i quali siano risultati esclusi a seguito dell’espletamento di una prova scritta (ad es. tema) da una procedura concorsuale bandita dalla Pubblica Amministrazione o dalle Forze Armate e di Polizia.

GIURISPRUDENZA

Il T.A.R. Lazio, sez. I Quater con ord. 8606/2018 ha censurato il verbale di correzione della prova scritta del concorso (tema) che aveva cagionato l’esclusione del ricorrente affermando che la motivazione posta a sostegno del giudizio della Commissione fosse insufficiente e che, precisamente, dalla stessa non si potesse comprendere l’iter logico giuridico seguito dall’esaminatore per addivenire al giudizio finale.

  • Conseguentemente il Collegio ha annullato il giudizio di inidoneità e ha disposto una nuova correzione della prova.Letteralmente con l’ordinanza in questione il T.A.R. ha affermato che «nel rispetto dei principi generali dell’imparzialità dell’azione amministrativa con l’effettuata predeterminazione dei criteri di valutazione delle prove scritte, non ha consentito poi con il giudizio sintetico espresso nella correzione dell’elaborato di poter verificare ex post la correttezza dell’iter logico seguito dalla Commissione medesima per pervenire all’attribuzione del punteggio, attesa la mancata corrispondenza del giudizio sintetico espresso nella correzione dell’elaborato con i predeterminati criteri valutativi, risultando così opaco ed incomprensibile il punteggio numerico attribuito.»( T.A.R. Lazio, sez. I Quater, ord. caut. n. 8606/2018).

NORMATIVA

  • 3 legge 241/1190.
  • 12, d.P.R. 9 maggio 1994, n. 487
  • OBIETTIVO DA RAGGIUNGERE

    • Ricorrezione della prova scritta valutata insufficientemente.
    • Ammissione, con riserva, alla prova successiva del concorso.

    AUTORITÀ ADITA

    • T.A.R. territorialmente competente.
    • Consiglio di Stato (in caso di ricorso straordinario).

    TERMINE DI ADESIONE

    • Per il ricorso ordinario al T.A.R.: Entro 60 giorni decorrenti dal giorno in cui viene notificato al concorrente il provvedimento di esclusione o, in mancanza, dalla pubblicazione della graduatoria dei candidati ammessi alla prova successiva.
    • Per il ricorso Straordinario al Presidente della Repubblica (Consiglio di Stato): Entro 120 giorni decorrenti dal giorno in cui viene notificato al concorrente il provvedimento di esclusione o, in mancanza, dalla pubblicazione della graduatoria dei candidati ammessi alla prova successiva.

    TIPOLOGIA DI RICORSO E MODULISTICA

    Individuale.

    Il costo di adesione è pari a euro 1.500,00 comprensivi di iva e cpa per onorario, oltre 325,00 per contributo unificato

    Per ricevere qualsiasi tipo di informazione invia una mail all’indirizzo info@leonefell.com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

    Per informazioni immediate chiama 0917794561

    Concorso Banca d’Italia, riattivato ricorso per categorie A, B, C, D

    banca d'Italia
    Nei mesi scorsi abbiamo denunciato l'illegittimità della previsione del bando di concorso indetto dalla Banca d'Italia per l’assunzione di 105 assistenti amministrativi e tecnici,...

    Irregolarità al concorso per 89 Funzionari amministrativi in Toscana: il ricorso

    89 funzionari amministrativi
    Irregolarità al concorso per 89 funzionari amministrativi - categoria D, indetto lo scorso 6 marzo 2020 dalla Regione Toscana. Le prove preselettive si sono...

    Vincitori MMG e incompatibilità con attività libero professionale

    mmg
    Alcuni corsisti ammessi in sovrannumero senza borsa di studio in Medicina generale – MMG non possono proseguire l’attività libero professionale, a differenza di colleghi...

    Esame avvocato nel caos, al via il ricorso straordinario

    esame avvocato
    Gli esiti delle prove scritte dell’esame per avvocato hanno confermato l’inadeguatezza dell’abilitazione forense. La percentuale di aspiranti avvocati che avranno accesso alla fase finale...