Home Corsi a numero programmato, posti vacanti destinati extraUe

Corsi a numero programmato, posti vacanti destinati extraUe

1184
0

CONTESTO

E’ possibile richiedere l’immatricolazione ai corsi di laurea a numero programmato (Professioni sanitarie/veterinaria/Architettura/Chimica/Farmacia etc…) usufruendo dei posti destinati agli studenti extraUe rimasti vacanti.

TIPOLOGIA DI RICORRENTE

Possono aderire al ricorso tutti gli studenti che hanno partecipato ai test d’ammissione per un corso di laurea a numero programmato e si trovano a ridosso di una posizione utile in graduatoria (ovvero nelle posizioni immediatamente successive all’ultimo candidato ammesso.

OBIETTIVO DA RAGGIUNGERE

È possibile ottenere l’immatricolazione al corso di laurea

GIURISPRUDENZA

Il Consiglio di Stato si è già pronunciato in merito, accogliendo il ricorso. Ecco le motivazioni della sentenza:

Ritenuto che:

– appare meritevole di favorevole considerazione la censura relativa alla mancata redistribuzione dei posti riservati agli studenti extra UE;

– questa Sezione, in casi analoghi, ha già affermato che anche questi posti esprimono la capacità dell’Ateneo di sostenerne l’iscrizione ai fini dell’organizzazione didattica, e la riserva che li garantisce opera soltanto finché vi siano candidati a loro interessati, dopodiché essa non è più opponibile alle altre categorie;

– a fronte della situazione della parte appellante, con particolare riferimento all’avvenuta immatricolazione, allo stato sussistono i presupposti per confermare il decreto monocratico n. 2870\2018 e la disposta ammissione con riserva della stessa parte;

– nelle more ed analogamente ai precedenti sopra richiamati, l’Amministrazione, in esecuzione della presente ordinanza, dovrà effettuare la ricognizione dei posti inutilizzati o non optati rimasti liberi e disponibili, a livello nazionale e nei singoli Atenei, operando i conseguenti scorrimenti di graduatoria, tenendo anche conto delle concrete posizioni in graduatoria di eventuali ricorrenti vittoriosi in sede cautelare in separati giudizi, in quanto tali ricorrenti abbiano indicato come sedi di immatricolazione, in tutto o in parte, quelle medesime indicate dell’attuale ricorrente.

TIPOLOGIA DI RICORSO E MODULISTICA

Euro 1.500,00 (compresi accessori di legge) per la presentazione sia delle istanze alle Università prescelte sia del ricorso individuale in caso di impugnazione del rigetto dell’istanza.

Per ricevere qualsiasi tipo di informazione invia una mail all’indirizzo info@avvocatoleone.com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

Per informazioni immediate chiama 0917794561

Per non perderti le notizie più importanti, clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai, direttamente nella tua casella newsletterdi posta elettronica, notizie sulle nostre campagne legali in corso, informazioni utili su tasse e rimborsibanche e mutuidiritti dei consumatoriscuolasanità, oltre a informazioni dettagliate su bandi e concorsi pubblici, e molto altro ancora. 

Da Terapia della neuro a Fisioterapia senza test: ok anche del...

fisioterapia
Già laureata in “Terapia della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva” e in virtù degli esami già sostenuti, aveva richiesto l’iscrizione ad anno successivi al...

Da Professioni sanitarie a Fisioterapia senza test: l’ok anche del Tar...

fisioterapia
Era già laureato in "Terapia della neuro e Psicomotricità età evolutiva” e in “Scienze Riabilitative delle Professioni Sanitarie” e, in virtù degli esami già...

Test Medicina 2018, al via il ricorso straordinario

test d'ammissione Medicina
Certi delle ragioni del nostro ricorso e fiduciosi grazie ai primi esiti positivi (Test Medicina 2018, vinto il ricorso!), abbiamo deciso di predisporre un...

Anni successivi al primo, Uniss non rispetta il bando: graduatoria illegittima

L’università di Sassari stila la graduatoria per anni successivi al primo per Odontoiatria, ma contraddicendo il bando, inserisce prima chi proviene da altri atenei...

Test Medicina 2018, vinto il ricorso!

medicina
A pochissimi giorni dal test d'accesso ecco già pubblicato il primo provvedimento positivo con il quale il Tar Lazio chiede delucidazioni al Miur sulla...
Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.