Home Concorso per 510 funzionari Agenzia delle entrate

Concorso per 510 funzionari Agenzia delle entrate

Pubblicati gli esiti delle prove oggettive attitudinali del concorso per 510 funzionari dell’Agenzia delle entrate che era stato bandito il 9 aprile 2018.

Clicca qui per visionare i file divisi per regione

In queste ore, tantissimi candidati ci hanno segnalato la presenza di domande errate o fuorvianti che potrebbero aver precluso a molti candidati l’accesso alle successive fasi concorsuali.

Il nostro Studio legale sta già predisponendo gli accessi agli atti per verificare la presenza di domande errate o fuorvianti e invita pertanto tutti i candidati contattare il nostro staff legale e a segnalarci i quesiti irregolari compilando il form qui in basso.

RICORSO PER DOMANDA ERRATA

Individuata una domanda errata nel test delle prove oggettive attitudinali – sessione pomeridiana del 18 ottobre. Il quesito in questione è il seguente:

Il 25 settembre 2015 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha adottato l’Agenda 2030 (Transforming our world: the 2030 Agenda for Sustainable Development) che delinea a livello mondiale le direttrici delle attività dei successivi 15 anni, con lo scopo di porre fine alla povertà, proteggere il pianeta e assicurare prosperità a tutti. I documento – composto da 17 obiettivi (Sustainable Development Goals – SDGs), declinati in 169 target, che fanno riferimento a diversi domini dello sviluppo sociale ed economico  – è il risultato di un processo preparatorio avviato in occasione della Conferenza Mondiale sullo Sviluppo Sostenibile che si è svolta a Rio de Janeiro nel 2012. L’Istat a partire da dicembre 2016 ha iniziato a rendere disponibili con cadenza semestrale gli indicatori per l’Italia sulla piattaforma informativa dedicata agli SDGs del sito. Il “Rapporto SGDs 2018. Informazioni statistiche per l’Agenza 2030 in Italia. Prime analisi” propone un aggiornamento e un ampliamento degli indicatori diffusi per il monitoraggio degli obiettivi dello sviluppo sostenibile, insieme ad un’analisi del loro andamento tendenziale: un set aggiornato di 117 indicatori UN-IAEG-SDGs e, per questi, 235 misure nazionali”.

Ai candidati si chiedeva di “Porre in ordine numericamente crescente: 1) indicatori UN-IAEG-SDGs; 2) target in Agenda 2030; 3) misure nazionali per l’Italia”.

Le opzioni di risposta erano le seguenti:

A) 3 – 2 – 1;      
B) 2 – 3 -1;         
C) 3 – 1 – 2.

Da quanto si ricava immediatamente dal brano, gli indicatori UN-IAEG-SDG sono 117, i target in Agenda 2030 sono 169 e le misure nazionali per l’Italia sono 235. I numeri da porre in ordine crescente sono 117,169 e 235. Pertanto la risposta corretta avrebbe dovuto essere 1 – 2 – 3. 

Tutte le risposte previste dal test sono dunque non corrette.

TIPOLOGIA DI RICORRENTE

Possono aderire al ricorso per domanda errata tutti coloro che hanno risposto o non hanno risposto al quesito in questione e con l’aggiornamento del punteggio raggiungono la soglia di ammissione alle successive prove del concorso.

Con il ricorso chiederemo l’ammissione dei ricorrenti alla prova oggettiva tecnico-professionale.

TIPOLOGIA DI RICORSO E MODULISTICA

Ricorso collettivo: 500,00 Euro 

Per ricevere qualsiasi tipo di informazione invia una mail all’indirizzo info@leonefell.com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

Per informazioni immediate chiama 0917794561

Concorso Regione Campania, diretta Facebook oggi alle 17 con gli avvocati...

🎬 Diretta Facebook - Concorso Regione Campania 👩‍💻👨‍💻 Vi aspettiamo oggi pomeriggio alle 17, in diretta sulla nostra pagina Facebook Avv. Francesco Leone, per parlare del Concorso...

Concorso Regione Campania nel caos, ritardi e irregolarità: al via il...

Sono stati pubblicati, e con ritardo, tutti elenchi degli ammessi alla prova scritta del concorso alla Regione Campania per l’assunzione a tempo indeterminato di...

Concorso per 510 funzionari Agenzia delle entrate, segnalate domande errate

agenzia delle entrate
Pubblicati gli esiti delle prove oggettive attitudinali del concorso per 510 funzionari dell’Agenzia delle entrate che era stato bandito il 9 aprile 2018. Clicca qui...

Maxi-concorso per 1514 posti al ministero del Lavoro: domande entro 11...

Maxi-concorso per 1514 posti
Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 68 del 28 agosto 2019 il concorso pubblico per la copertura di 1514 posti di personale non dirigenziale, a tempo indeterminato, presso il Ministero...
Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.